Burn up chart: visualizza il progresso del tuo progetto

Da Giorgia Frezza
Il 05/02/21
definition backgroundBurn up chart: visualizza il progresso del tuo progetto

Seguire il progresso di un progetto è importante quanto la sua pianificazione. Gli strumenti scrum , come il burn up chart , non solo facilitano il compito di effettuare un controllo e un monitoraggio regolare, ma anche la comunicazione di qualsiasi cambiamento che influisce sul progresso e sulla portata del progetto .

Appvizer vi spiega perché usare il burn up chart come mezzo per assicurare il successo della gestione del vostro progetto e vi mostriamo come costruire il vostro da un modello Excel da scaricare gratuitamente .

Scopri i vantaggi di questo grafico rispetto al Burndown Chart alla fine dell'articolo!

Burn up chart: cos'è e come funziona?

Burn up chart: definizione

Il Burn up chart è uno strumento di Project Management che permette la rappresentazione visiva di:

la quantità di lavoro per portare a termine il progetto,

il lavoro fatto finora.

Ampiamente utilizzato nei progetti che utilizzano una metodologia Agile , questo grafico permette anche di tracciare il progresso del progetto.

Come leggere un Burn up chart?

L'immagine seguente mostra un burn up chart:

burn-up-chart©pm.stackexchange.com
  • L'asse orizzontale (asse x) mostra il tempo totale del progetto o “iteration” (giorni, ore, ecc.).
  • L'asse verticale (asse y) mostra le unità di lavoro (story points, ore, ecc.).
  • Le due linee colorate mostrano due valori importanti:

    • la linea rossa rappresenta il lavoro completato finora (progresso del progetto),
    • la linea blu rappresenta the total amount of work (la quantità totale di lavoro richiesto per completare l'obiettivo) o lo sprint.

    La linea che rappresenta il lavoro finora completato dalla squadra parte da zero e va verso la linea del lavoro totale stimato. Quando le due linee si incontrano, l'obiettivo della squadra è stato raggiunto. Quindi, la distanza tra la linea di lavoro effettuato dalla squadra e la linea di lavoro ideale rappresenterà il lavoro che rimane da completare.

I vantaggi del burn up chart nell’ agile project management

I burn up chart sono una parte essenziale del processo di gestione dei progetti Agile.

Ecco come:

A. Tenere traccia di ciò che si realizza con ogni sprint

I burn up chart rendono incredibilmente facile tracciare la progressione dei tuoi sprint: si può vedere, infatti, l’avanzamento del tuo progresso, dove si sono verificati più progressi e dove più rallentamenti.

Questo può anche essere molto utile per i team Scrum.

In che modo?

Uno scrum master può esaminare i propri burn up chart per analizzare i momenti di difficoltà durante l’avanzamento del progetto e lavorare sulle soluzioni con lo scrum team durante le loro riunioni quotidiane!

B. Monitora la portata del progetto

A differenza di altri grafici, i burn up chart monitorano anche la portata del progetto.

Per esempio, se un progetto sta prendendo più tempo del previsto, è meglio dare un'occhiata alla linea del total amount of work per vedere se c'è stato un cambiamento di durata. In questo modo, è più facile individuare i motivi di ritardo sulla tabella di marcia - anche se nulla sembra andare storto.

Capire il total amount of work può essere incredibilmente utile quando bisogna giustificare i ritardi ai clienti e alle parti interessate. Se un cliente è preoccupato di quanto tempo sta prendendo un progetto, un product owner può evidenziare lo scope creep - che spiegherebbe il ritardo.

Burn up chart con Excel: come costruirlo?

Prendiamo come esempio lo sviluppo di un prodotto o di un progetto IT.

1. Determinare lo scopo del progetto

Il punto di partenza per costruire un grafico di burn-up è la lista delle priorità o il backlog del prodotto determinato dal team, guidato dal Product Owner. Questa lista è composta da una serie di punti di storia, che rappresenteranno la portata del progetto.

2. Stimare la durata del progetto

La squadra ha determinato il numero di iterazioni o sprint che sarà necessario realizzare e che rappresenterà la durata del progetto. e consigliabile che gli sprint abbiano la stessa durata.

3. Assegnare unità di lavoro

Ora, per ognuna di queste attività del product backlog, stimate la quantità di lavoro che sarà necessaria per completarle. Metodologie come il Planning Poker sono spesso usate dai team agili per effettuare questa stima.

4. Costruisci il tuo grafico → burn up chart con Excel

Ora che disponete delle informazioni di base per costruire il grafico, in un foglio di calcolo Excel, create due colonne corrispondenti alle unità di tempo e di lavoro svolto. Ognuna di queste colonne rappresenterà un asse del grafico:

  • asse x → unità di tempo,
  • asse y → unità di lavoro.

Man mano che il progetto avanza, è possibile determinare la velocità alla quale la squadra sta lavorando. Sprint dopo sprint, il diagramma mostra una linea con una "pendenza verso l'alto", ovvero prodotto dell'unione degli story points completati.

5. Monitorare i cambiamenti

Uno dei vantaggi di questo strumento è che supporta i cambiamenti nell'ambito del progetto, che saranno chiaramente visibili, come si aggiungono nuove informazioni, corrispondenti allo sviluppo di ogni fase. Tenere traccia del progetto e delle sue modifiche e comunicare in ogni momento al cliente le novità.

Perchè construire un burn up chart? → Vantaggi

Usare un grafico di burn-up può essere particolarmente utile quando il progetto si espande a seguito di nuove richieste da parte del cliente.

Il burn up chart permette, quindi, al Product Owner o al Project Manager di:

Regolare lo sprint, attraverso l'implementazione di un piano che ricalibri la quantità di lavoro richiesto.

Comunicare chiaramente e facilmente al cliente, al team, agli investitori e alle altre parti interessate, l'impatto che le modifiche possono avere sul progetto.

Visualizzare l'effettivo progresso del progetto.

Differenza tra il burndown chart e il burnup chart

Anche se il grafico di burndown e il grafico di burn-up sono grafici complementari ed entrambi sono usati nella gestione agile dei progetti, non hanno la stessa utilità.

A differenza del burnup chart, il burndown chart mostra:

  • una linea che rappresenta la quantità ideale di lavoro o la quantità di lavoro rimasta se il progresso fosse fatto come previsto,
  • una linea che rappresenta la quantità effettiva di lavoro rimasto da fare.

Il burn up chart, invece, permette di visualizzare

  • la quantità di lavoro che rimane da fare, rispetto alla scadenza stabilita.
  • i ritardi o gli anticipi che possono esistere, rappresentati dalla differenza tra l'ideale e il reale.

E voi, quale grafico preferite ? Scriveteci nei commenti.

La trasparenza è un valore fondamentale per Appvizer. Come media company, il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori un contenuto utile e di qualità, che al tempo stesso permetta ad Appvizer di vivere di questo contenuto. Ecco perché ti invitiamo a scoprire il nostro business model.   Per saperne di più
Definizioni backgroundTeam di progetto: tutti per uno, uno per tutti
Definizioni
5 mesi fa
Team di progetto: tutti per uno, uno per tutti
Team di progetto: come creare un gruppo di lavoro efficace e performante per la realizzazione di un progetto. Scoprite con noi le varie fasi di sviluppo di un team alla base del project management
Consigli backgroundCome fare un progetto? Guida pratica per punti
Consigli
9 mesi fa
Come fare un progetto? Guida pratica per punti
Come realizzare un progetto efficace? Hai molte idee in testa e non sai come metterle in pratica in modo ordinato? Organizza i tuoi pensieri tramite la nostra guida pratica su come fare un progetto!
Definizioni backgroundMetodo Scrum: perché affidargli i vostri progetti?
Definizioni
anno scorso
Metodo Scrum: perché affidargli i vostri progetti?
Perchè la metologia scrum è perfetta per lo sviluppo software? facciamo un viaggio per spiegare come funziona questa metologia e cosa la differenzia dalle altre tipologie di agile project management
Software background3 Software di Project Management Gratis a confronto
Software
mese scorso
5 Software di Project Management Gratis a confronto
Sei un project manager e stai cercando un software di gestione dei progetti efficiente e ottimale senza andare in bancarotta? Leggi il nostro articolo sui software di project management gratuiti! 
Definizioni backgroundDSDM: alla scoperta del Dynamic Systems Development Method
Definizioni
5 mesi fa
DSDM: alla scoperta del Dynamic Systems Development Method
Il DSDM, o Dynamic Systems Development Method, è un framework agile per lo sviluppo progettuale. Quali sono le sue caratteristiche, su che principi si basa e quali sono le tecniche e le pratiche che utilizza?
Definizioni backgroundUrgente o Importarte? La matrice Eisenhower per assegnare la giusta priorità
Definizioni
7 mesi fa
Urgente o Importarte? La matrice Eisenhower per assegnare la giusta priorità
La matrice Eisenhower è un utile strumento per assegnare i livelli di priorità alle task. Questa metodologia si rivela molto utile per una gestione del tempo e del carico di lavoro ottimale attraverso una divisione delle task in importanti e urgenti. Continuate la lettura pere saperne di più.
Definizioni backgroundVantaggi dei software CRM
Definizioni
7 mesi fa
Deliverable di progetto > step necessari per ottimi risultati
Assicurarsi ottimi risultati finali in una realizzazione progettuale? È possibile, grazie alla deliverable di progetto! Scopri di cosa si tratta e quali sono le caratteristiche di questo prodotto intermedio realizzato in sede di progetto.