Team di progetto: tutti per uno, uno per tutti

Da Giorgia Frezza
Aggiornato il 28 giugno 2021, pubblicato il febbraio 2021
definition backgroundTeam di progetto: tutti per uno, uno per tutti

Chi non conosce il celebre motto dei tre moschettieri? Potrebbe stupirvi, ma esso è alla base del team di progetto.

Costruire un team di progetto è molto più che trovare un gruppo di persone con il giusto mix di competenze professionali. Il segreto consiste nell’arrivare a creare un team altamente produttivo che può comunicare, cooperare e innovare in un'atmosfera di fiducia e rispetto reciproci.

Oggi Appvizer vi spiega come scegliere un gruppo di lavoro performante attraverso l’identificazione dei membri del team, l’approvazione e assunzione degli stessi e lo sviluppo del team.

La creazione di un team di progetto

Prima di tutto, bisogna definire gli obiettivi del progetto nei minimi dettagli, con fasi chiare e ben definite. Le missioni dovranno risultare di facile comprensione per tutti. Il leader del team dovrà essere in grado di rispondere a questa semplice domanda: “Qual è l’obiettivo che dobbiamo raggiungere e in che modo possiamo raggiungerlo?”

Solo così sarà possibile realizzare una roadmap accurata, in cui ogni membro del team è cosciente dei suoi compiti, delle skill richieste e delle dead line da rispettare per portare a termine l’intero progetto.

In seguito spetta alle risorse umane operare la scelta dei membri del team più adatti al progetto da realizzare. I criteri da prendere in esame sono:

  • le esperienze dei vari candidati ,
  • le competenze necessarie,
  • le abilità tecniche,
  • le caratteristiche personali.

🌟 Il project manager è una parte essenziale del team, che deve essere scelta per la sua presenzacarismatica e per la sua capacità organizzativa impeccabile, qualità che lo porteranno a guidare il team verso la riuscita del progetto.

Una volta scelti i membri del team, si potrà passare alle fasi successive del project management.

Le fasi di sviluppo di un team di progetto

team-di-progetto©medium.com

Forming

La fase di formazione comporta un periodo di orientamento e di conoscenza. Durante questa fase, le persone sono alla ricerca di leadership e autorità. La maggior parte delle interazioni sono sociali, dato che i membri cominciano a conoscersi l'un l'altro.

Storming

La fase della “tempesta” è la fase più difficile e critica da attraversare. È un periodo segnato dal conflitto e dalla competizione, dato che cominciano a emergere le personalità individuali.

I membri possono essere in disaccordo sugli obiettivi del team, e possono formarsi sottogruppi dominati da personalità forti. Per superare questa fase, i membri devono lavorare per superare gli ostacoli, accettare le differenze individuali e lavorare attraverso idee contrastanti sui compiti e sugli obiettivi del team. L'incapacità di affrontare i conflitti può portare a problemi a lungo termine.

Norming

Se le squadre superano la fase di tempesta, il conflitto viene risolto ed emerge un certo grado di unità. Nella fase di normalizzazione,le differenze interpersonali cominciano ad essere risolte, ed emerge un senso di coesione.

Le prestazioni del team aumentano durante questa fase, poiché i membri imparano a cooperare e cominciano a concentrarsi sugli obiettivi del team. Tuttavia, l'armonia è precaria, e se i disaccordi riemergono il team può scivolare di nuovo nella tempesta.

Performing

Nella fase di esecuzione, il consenso e la cooperazione sono stati ben stabiliti e il team è maturo, organizzato e ben funzionante. I problemi e i conflitti emergono ancora, ma vengono affrontati in modo costruttivo. Il team è concentrato sulla risoluzione dei problemi e sul raggiungimento degli obiettivi.

Adjourning

Nella fase conclusiva, la maggior parte degli obiettivi del team sono stati raggiunti. L'enfasi è sulla conclusione dei compiti finali e sulla documentazione dello sforzo e dei risultati. I membri del team potranno essere assegnati, quindi, a nuovi progetti che richiederanno nuove competenze e che daranno vita a un nuovo ciclo di team di progetto.

6 consigli per un team di progetto efficace e produttivo

1. Creare un vero team. I membri devono essere abbastanza interdipendenti l'uno dall'altro per completare il loro compito. Ci deve essere anche un certo senso di chiarezza e stabilità sui membri effettivi che compongono il team.

2. Avere una direzione chiara. Assicuratevi di articolare una visione convincente: è importante che tutti i membri sentano che stanno lavorando per obiettivo chiaro e comune.

3. Stabilire una struttura funzionale. È importante definire all'inizio i ruoli, le attività e le responsabilità di ogni membro all'interno del team.

4. Fornire un supporto contestuale al team. Questo include: assicurarsi che tutti abbiano le informazioni necessarie per fare bene il loro lavoro e avere un sistema di ricompense in linea con gli obiettivi da raggiungere.

5. Disporre di un team coach esperto che aiuti il team a gestire i processi di gruppo.

6. Investire sulla diversità del team. Soprattutto per risolvere problemi molto complessi, la diversità in un team può essere un vantaggio selettivo determinante.

Speriamo di garantire, attraverso i nostri consigli, le migliori possibilità di successo al vostro team.

La trasparenza è un valore fondamentale per Appvizer. Come media company, il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori un contenuto utile e di qualità, che al tempo stesso permetta ad Appvizer di vivere di questo contenuto. Ecco perché ti invitiamo a scoprire il nostro business model.   Per saperne di più
Consigli backgroundCome fare un progetto? Guida pratica per punti
Consigli
anno scorso
Come fare un progetto? Guida pratica per punti
Come realizzare un progetto efficace? Hai molte idee in testa e non sai come metterle in pratica in modo ordinato? Organizza i tuoi pensieri tramite la nostra guida pratica su come fare un progetto!
Definizioni backgroundMetodo Scrum: perché affidargli i vostri progetti?
Definizioni
2 anni fa
Metodo Scrum: perché affidargli i vostri progetti?
Perchè la metologia scrum è perfetta per lo sviluppo software? facciamo un viaggio per spiegare come funziona questa metologia e cosa la differenzia dalle altre tipologie di agile project management
Consigli backgroundLa 10 fasi di un progetto che vi porteranno al successo
Consigli
10 giorni fa
La 10 fasi di un progetto che vi porteranno al successo
Essere un Project Manager significa saper gestire le attività per progetti. Per essere efficaci non si può lasciare nulla al caso. Ecco le 10 fasi di un progetto da prendere in considerazione per arrivare alla metà
Software background3 Software di Project Management Gratis a confronto
Software
anno scorso
5 Software di Project Management Gratis a confronto
Sei un project manager e stai cercando un software di gestione dei progetti efficiente e ottimale senza andare in bancarotta? Leggi il nostro articolo sui software di project management gratuiti! 
Definizioni backgroundDSDM: alla scoperta del Dynamic Systems Development Method
Definizioni
anno scorso
DSDM: alla scoperta del Dynamic Systems Development Method
Il DSDM, o Dynamic Systems Development Method, è un framework agile per lo sviluppo progettuale. Quali sono le sue caratteristiche, su che principi si basa e quali sono le tecniche e le pratiche che utilizza?
Definizioni backgroundUrgente o Importarte? La matrice Eisenhower per assegnare la giusta priorità
Definizioni
anno scorso
Urgente o Importarte? La matrice Eisenhower per assegnare la giusta priorità
La matrice Eisenhower è un utile strumento per assegnare i livelli di priorità alle task. Questa metodologia si rivela molto utile per una gestione del tempo e del carico di lavoro ottimale attraverso una divisione delle task in importanti e urgenti. Continuate la lettura pere saperne di più.