Project Leader: il motore del tuo team di progetto

di Virginia Fabris, il 01/02/21
Project Leader: il motore del tuo team di progetto

La gestione progettuale è, ormai, un’area di attività centrale per ogni nucleo aziendale. La pianificazione e l’organizzazione delle risorse e del personale, così come la gestione dei protocolli e delle procedure per il raggiungimento di un obiettivo aziendale sono operazioni ritenute ormai di vitale importanza per lo sviluppo di un’azienda.

Infatti, avere a disposizione un team di progetto capace, significa poter usufruire di un piano aziendale competitivo. Questo, a sua volta, si traduce in un potenziale di profitto non indifferente per l’azienda.

Ecco perché figure come il Project Leader o il Project Manager sono così importanti: esse sono la chiave per una gestione di progetto efficace. Infatti, esse servono a garantire all’azienda un grado di competitività sul mercato elevato.

Si sente spesso parlare di Project Manager, più recentemente, però, si sente nominare spesso anche il Project Leader. Ma chi è un Project Leader? E qual è il suo posto in un team di progetto?

Chi è il Project Leader?

Definizione

Dal momento che si tratta di una figura professionale di recente introduzione, non esiste ancora una definizione univoca e consolidata.

Per poter fornire, tuttavia, una spiegazione esaustiva ed un ritratto soddisfacente del Project Leader, possiamo fare uso dalla semplice deduzione a partire dalla denominazione della figura professionale stessa. Infatti, letteralmente, Project Leader significa “leader/capo/guida del progetto”.

In questo senso, il Project Leader, detto anche e non a caso Team Leader, è la figura dirigente del team di progetto. Egli è responsabile della guida dei membri del gruppo verso il raggiungimento degli obiettivi di progetto prefissati.

Nei team di sviluppo di software, il Project Leader è anche noto come Scrum Master o Lead Sprint di sviluppo.

Project Leader vs. Project Manager

Sicuramente esiste un consistente grado di ambiguità intorno alle figure del Project Leader e del Project Manager in quanto a rispettive definizione del ruolo e mansioni. Infatti, queste due professioni vengono spesso fatte coincidere o, almeno, non è bene nota la differenza che sussiste tra esse.

Entrambe le figure professionali sono incaricate di garantire una realizzazione qualitativamente consistente di un progetto all’interno dell’impresa. Essi, in particolare, occupano le posizioni ai vertici del team di progetto, che guidano nella realizzazione degli obiettivi aziendali prefissati.

In linea di massima, le due figure possono coincidere all’interno di un’azienda, ovvero un Project Leader può anche essere di un Project Manager, e viceversa. Ciò significa che entrambe le personalità lavorative possono assumere il ruolo della controparte. Questo, però, non vuol dire che esse abbiano a priori uguali compiti da svolgere all’interno del panorama aziendale, anzi.

Come punto di partenza per chiarificare le differenze esistenti fra queste due categorie professionali, possiamo prendere in considerazione i concetti di Leadership e Management.

“Management” significa letteralmente “amministrazione/gestione”, mentre “leadership” è traducibile in italiano con “guida/comando/direzione”. Da queste formulazioni è già possibile intuire le peculiarità e le differenti aree di azione delle due figure professionali prese in considerazione. Ma vediamole nel dettaglio.

Project Manager

Il Project Manager è attivo nell’organizzazione e nella pianificazione, così come nel monitoraggio dei progetti aziendali. Egli sorveglia, in sostanza, il procedere e l’andamento del processo progettuale. Infatti, egli si occupa della gestione delle risorse, del budget e dei costi relativi al progetto, così come della sua progressione e delle sue prestazioni.

Se vuoi approfondire questo argomento, ti suggeriamo di leggere il nostro articolo riguardante il profilo professionale del Project Manager.

Project Leader

Il Project Leader, invece, si occupa della direzione e nel controllo dei membri del team, tra i quali deve fungere da collante. Egli è responsabile della sensibilizzazione delle persone coinvolte nella realizzazione del progetto. È, poi, incaricato di motivarle e spronarle al fine di aumentare il loro impegno per la causa aziendale.

Tramite il Project Leader viene aggiunto valore al progetto, in quanto questo professionista è incaricato di conferire senso e consistenza del lavoro del proprio team. In poche parole: il Project Leader è una sorta di coach spirituale e funge da supporto morale continuo del team di progetto.

In conclusione, per palesare le differenze esistenti tra le categorie professionali del Project Leader e del Project Manager, si può affermare che il Project Manager si occupa dei processi progettuali. Il Project Leader, invece, si occupa delle persone impegnate nella realizzazione del progetto.

Cosa fa un Project Leader?

Il Project Leader ha il compito di coinvolgere, motivare e spronare il team di progetto, fornendo supporto ai singoli componenti, in modo tale da favorire un ambiente di lavoro collaborativo, stimolante e coinvolgente.

Ruolo 

Il Project Leader è il capo del team di progetto, ovvero la guida che tiene unito e indirizza il personale verso l’ottimale riuscita di un obiettivo progettuale aziendale. Egli ha il compito di coordinare il gruppo di persone assegnatogli e di responsabilizzarlo.

Più nel dettaglio, il Project Leader si occupa di:

- Pianificare le attività di ogni membro del team di progetto;

- Assicurarsi che le attività di tutti i membri siano integrate tra loro e funzionali al raggiungimento degli obiettivi progettuali;

- Tenere sotto controllo il lavoro del team, i suoi progressi o eventuali ritardi, in modo tale da poter aggiornare in tempo reale il piano con il Project Manager;

- Garantire risultati lavorativi di qualità;

- Supportare il team moralmente e psicologicamente, assistendo soprattutto le componenti più deboli del gruppo e favorendo la crescita globale in senso positivo.

- Pianificare riunioni con altri leader o con il Project Manager;

- Redigere report sull’avanzamento dei progetti.

Competenze 

È evidente, dunque, che il Project Leader sia una figura poliedrica e che deve possedere un bagaglio di competenze versatili e differenziate.

Un buon Project Leader deve possedere le seguenti caratteristiche:

  • Elevata capacità organizzativa e gestionale;
  • Spiccate doti sociali e senso comunitario;
  • Personalità estroversa, capace di coinvolgere e motivare;
  • Grandi dosi di empatia;
  • Tendenza alla leadership;
  • Notevole resistenza allo stress e alle pressioni;
  • Destrezza nella gestione dei conflitti;
  • Abilità nel valutare i rischi e nell’elaborazione di soluzioni immediate.

Quanto guadagna?

Dal momento che non tutti sono in grado di ricoprire il ruolo di Project Leader, questa figura professionale risulta molto ambita nelle aziende, soprattutto in tempi recenti.

Il Project Leader deve essere dotato di eccellenti doti relazionali, socio-comunicative, empatiche, ma anche di competenze tecniche, organizzative e manageriali. Questo fa di lui un professionista che non si lascia scovare facilmente.

Infatti, la remunerazione lo conferma: in Italia, lo stipendio medio stimato da Glassdoor è di 43.005 euro/anno.

Naturalmente si tratta di una cifra relativa: l’ammontare di uno stipendio di un Project Leader dipende da diversi fattori. Tra questi compaiono: l’esperienza del Project Leader, il suo grado di preparazione, il tipo di azienda e settore di attività in cui viene impiegato, ecc.

Come diventare Project Leader?

Non esiste una formazione specifica per diventare Project Leader.

Preferenzialmente, tuttavia, sono considerati candidati con un percorso universitario pari ad una laurea magistrale o master in discipline ritenute rilevanti.

In aggiunta o, eventualmente, in alternativa, sono favoriti certificati di corsi di formazione, certificazioni equivalenti, o esperienza lavorativa sia nell’area del Project Manager, che delle Risorse Umane.

Il Project Leader è una figura fondamentale per l’ottimale realizzazione del progetto. Egli, infatti, consente di raggiungere alti livelli di prestazione, in quanto si dedica alla cura della componente umana ed emotiva del team, più che di quella meramente fattuale.

Un buon Project Leader deve saper agire in modo differente in base alla situazione e comprendere le varie personalità che compongono il suo team di lavoro. Solo in questo modo egli sarà in grado di offrire il miglior supporto possibile. Un Project Leader deve essere deciso, ma ponderato. Come sostegno al proprio lavoro, esattamente come per il Project Manager, il Project Leader può anche affidarsi a dei software di Project Management.

E tu, sei pronto ad iniziare la tua esperienza da Team Leader?