E-commerce business plan: il timbro del successo del tuo e-commerce?

Da Miriam Koudia
Il 07/02/22
how-to backgroundE-commerce business plan: perché farlo?

Hai intenzione di aprire il tuo e-commerce? E vuoi fare il tuo business plan e-commerce per partire su buone basi?

Appvizer ti rinfresca la memoria e ti dice tutto su e-commerce business plan partendo dalla sua utilità fino a guidarti nella realizzazione del tuo business plan!

Definizione di un business plan: cos'è un business plan in poche parole?

Un business plan è un documento sintetico che ti permetterà di presentare i pro e i contro del tuo progetto in modo semplice ed efficace, in modo tale da poter chiarire la tua idea di business. Il tuo business plan e-commerce ti permetterà di rispondere alle seguenti domande:

  • Il mio progetto è fattibile? Sarà redditizio?
  • Quale attività svolgerò precisamente? Qual è il mio fatturato previsto?
  • Che tipi di prodotti venderò sulla mia piattaforma e-commerce?
  • Quale strategia userò? In quale nicchia mi posizionerò?
  • Chi sono i miei concorrenti? Quali fattori mi differenzieranno da loro?
  • Come distribuirò i miei prodotti od offrirò i miei servizi? Attraverso quale canale?
  • Quale sarà il calendario della messa in vendita dei miei prodotti?
  • Lavorerò da solo o devo assumere altri dipendenti?
  • Qual è l'importo totale del mio investimento?
  • Come finanzierò questi investimenti?

Il business plan è un vero strumento per chiarire le idee e strutturare il progetto. Non dovrebbe mai essere trascurato.

Un business plan è un documento di riferimento il cui obiettivo è presentare il tuo progetto di creare un e-commerce. Spiega, nel modo più pedagogico possibile, il modello economico del tuo e-commerce, il tipo di prodotto proposto, la tua strategia a medio e lungo termine e le tue fonti di finanziamento.Il tuo business plan deve convincere un osservatore esterno della fattibilità del tuo progetto, dell'adeguatezza delle tue competenze.

Perché è necessario fare un e-commerce business plan?

Il business plan ha principalmente tre obiettivi principali. Ti permette di:

  • Capire se il tuo progetto e-commerce è fattibile, il tuo business plan ti permetterà di determinare la rilevanza del tuo progetto da un punto di vista strategico e finanziario.Grazie al business plan potrai pianificare i costi e le tue azioni.
  • Convincere i partner commerciali o finanziari della qualità del tuo progetto: per essere credibile con i partner esterni, devi presentare loro un progetto fattibile, con un piano finanziario che conferma la sua redditività con elementi concreti.
  • Servire da guida durante la realizzazione del progetto: per l'imprenditore, come per il suo team, il business plan serve come punto di riferimento durante tutta la realizzazione.

A seconda del tuo obiettivo, l'interlocutore non sarà quindi lo stesso, per questo il tuo business plan si deve adattare all’interlocutore e mettere in evidenza gli elementi che possano interessarlo.Ad esempio se il tuo obiettivo è quello di vendere l’azienda metterai la luce su determinati elementi come gli incassi e il mercato se invece vuoi un prestito bancario dovrai concentrarti maggiormente sul piano finanziario. Per questo è necessario determinare quali sono i freni e i fattori di decisione del vostro interlocutore.

Quanto deve essere lungo un e-commerce business plan?

Il business plan è un documento che segue diverse norme e standard. Tuttavia, in pratica, non prevale un unico numero di pagina. Nella sua forma, un business plan dovrebbe essere coerente. Alcuni progetti richiederanno molti dettagli, quindi il loro business plan potrebbe essere lungo circa 30 pagine. D'altra parte, altri progetti saranno limitati all'essenziale e il loro business plan potrebbe essere di poche pagine. C'è solo una regola: arrivare al punto per convincere il lettore del tuo documento.

Guida alla realizzazione di un e-commerce Business Plan

Poiché ogni progetto è unico, non esiste un modello universale di business plan e-commerce adatto a tutti i progetti. Tuttavia, ci sono alcuni elementi che dovresti necessariamente includere nel tuo business plan. Ecco un modello di business plan che puoi seguire.

Indice

Innanzitutto dovrai iniziare con un indice nel quale dovrai elencare le diverse parti che tratterai nel tuo business plan e-commerce. L’indice facilita molto la consultazione del documento.

Scrivere un Executive Summary

Quando si scrive un business plan e-commerce, l'introduzione dovrebbe essere dedicata al executive summary. Consiste in una parte relativamente breve di circa 2 pagine, ma molto importante nella redazione del tuo business plan e-commerce.In questa parte dovrai riassumere in cosa consiste il tuo progetto e-commerce per dare una visione globale del tuo e-commerce.

Gli elementi da includere sono: nome dell'azienda, natura della sua attività, valori e storia del progetto, pubblico target e tipologia di mercato (concorrenti, dimensioni, opportunità). Spesso è essenziale presentare il team di gestione.

Presentazione dell’e-commerce

Lo scopo di questa terza parte del tuo business plan e-commerce è quella di presentare e fornire una panoramica del tuo e-commerce.

In questa parte dovrai indicare il nome del tuo e-commerce, i tuoi obiettivi, la tipologia di prodotti che venderai, il settore in cui opererai e le sue caratteristiche e quali pensi che siano i tuoi punti di forza che ti distingueranno dai concorrenti. In questa fase cerca di non scrivere un papiro, non entrare troppo nel dettaglio per quanto riguarda la parte finanziaria e la tua strategia marketing, avrai l’opportunità di soffermarti nelle parti successive su questi due punti. La presentazione del tuo e-commerce deve concentrarsi piuttosto sul settore in cui operi e mostrare le opportunità presenti in quest’ultimo.Inoltre, cerca di spiegare quali sono gli elementi che ti differenzieranno dagli altri e-commerce. Se stai utilizzando il business plan per richiedere un finanziamento, spiega l’utilità di questo finanziamento per il tuo progetto senza andare per le lunghe.

Presentare i tuoi collaboratori

Presenta la formazione, il background e le competenze di ogni membro del tuo team. Dovrai specificare il ruolo di ognuno dei tuoi collaboratori e quello di ogni cofondatore. È anche necessario designare la persona che avrà il ruolo di rappresentante legale della società e di manager.

L'obiettivo è quello di spiegare l’importanza delle persone che collaboreranno con te e la loro utilità per il tuo e-commerce al fine di convincere i potenziali finanziatori e partner della rilevanza del progetto.

Descrizione del prodotto o servizio

In questa parte del tuo business plan e-commerce dovrai parlare dei prodotti che desideri vendere nel tuo e-commerce e a che tipo di bisogno rispondono.

Dovrai innanzitutto descrivere le caratteristiche del prodotto o servizio che desideri vendere sul tuo e-commerce, la sua modalità di utilizzo e cosa distingue i prodotti che desideri vendere da quelli già presenti sul mercato.

Fare un analisi del mercato

Per redigere un business plan e-commerce in maniera corretta, vi sono tre elementi principali che dovrai necessariamente includere nel tuo studio di mercato:

  • L'offerta: dovrai identificare l'offerta disponibile nel mercato di destinazione. I concorrenti sono la componente chiave. È importante sapere quanti concorrenti sono presenti sul mercato, la varietà della loro offerta e i prezzi che applicano. Comprendere la loro strategia e-commerce è anche essenziale per capire l'offerta esistente sul mercato.
  • Domanda:dovrai realizzare un attento studio della clientela target, delle sue abitudini di consumo, del suo budget medio, delle sue aspettative insoddisfatte, ecc.
  • Un gap di mercato potenziale: dovrai identificare uno o più bisogni che i tuoi concorrenti non soddisfano permette di determinare i vantaggi che possono essere sfruttati dal tuo e-commerce per posizionarsi meglio.

Il modo migliore per identificare il vostro mercato di riferimento è quello di andare a incontrare i vostri clienti, i concorrenti e gli altri attori del mercato. La regola è semplice: per creare il tuo e-commerce business plan, devi essere in grado di capire le aspettative concrete della tua futura clientela.

Buono a sapersi: è raro non avere concorrenti. C'è sempre una concorrenza, anche se indiretta. Attenzione! Per molti investitori l’assenza di competitors è segno di un’idea che non interessa al pubblico o peggio di un’azienda che non ha analizzato il mercato come si deve.

Definire una strategia e-commerce

Per definire una strategia e-commerce, molti imprenditori ricorrono al metodo classico delle 4P chiamato anche mix marketing.

  • Prezzo: deve contenere l’elenco dei prodotti e/o servizi offerti dall'azienda, le formule proposte e i prezzi dettagliati (listino prezzi, tariffe a scalare, ecc.).
  • Prodotto: si deve redigere un catalogo di beni e/o servizi, indicando le caratteristiche di ogni prodotto, i pacchetti offerti, le offerte promozionali, ecc.
  • Luogo: la strategia di distribuzione deve essere accuratamente definita. Bisogna determinare attraverso quali canali l'azienda venderà i suoi prodotti o servizi (sito e-commerce, social network ecc.)
  • Promozione (comunicazione): questo punto corrisponde alla strategia di comunicazione.

L'importante è pianificare una strategia fattibile e redditizia, non importa quanto grande o piccolo sia il tuo business.

La strategia aziendale definisce come il business avrà successo sul mercato. La strategia di comunicazione serve a far conoscere il tuo e-business ai futuri clienti.

Determinare la vostra strategia di comunicazione

Determinare la vostra strategia di comunicazione per redigere un business plan vi permette di:

  • Definire l'immagine della tua azienda: si tratta di dare alla tua azienda una propria identità scegliendo la sua carta grafica (logo, colori, ecc.) e il suo sales pitch (parole chiave da utilizzare per innescare una vendita).
  • Pubblicizzare la tua attività: è necessario determinare i canali che verranno utilizzati per promuovere la tua attività (creazione di un sito web, social network, giornali, TV, pubblicità nei trasporti, ecc.)

La strategia di comunicazione non dovrebbe essere trascurata nel business plan e-commerce. Oggi, pensare a una strategia di comunicazione online soprattutto quando si tratta di e-commerce è un elemento essenziale se vuoi mantenere in vita il tuo progetto.

Il Piano Finanziario

Il piano finanziario permette di fare una stima della situazione finanziaria futura del tuo e-commerce. Il piano finanziario deve essere adattato a seconda di a chi ti rivolgi, l'obiettivo è quello di dire gli elementi essenziali e d'inserire i calcoli nell’appendice. Dovrai principalmente trattare i seguenti punti:

  • Spese iniziali e capitalizzazione: Parla del costo necessario per l’avvio della tua attività e il fatturato che potresti ricavarne.
  • Proiezione di profitti e perdite a 12 mesi (mese per mese) e proiezione di profitti e perdite a tre anni (trimestre per trimestre)
  • Una proiezione del flusso di cassa di 12 mesi e una proiezione del flusso di cassa triennale (trimestre per trimestre)
  • Un bilancio proiettato all'avvio e alla fine degli anni 1-3
  • Un calcolo di pareggio

Il business plan è il primo step a cui pensare prima di avviare un progetto, in questo modo potrai capire se il tuo progetto avrà una vita serena o riscontrerà problemi a corto o a lungo termine.

Fare un e-commerce business plan è fondamentale, non solo se sei alla ricerca d'investitori o di ottenere un prestito, ma anche per capire se il tuo progetto è realizzabile, effettua tutti gli step del tuo business plan per raggiungere il tuo obiettivo!

La trasparenza è un valore fondamentale per Appvizer. Come media company, il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori un contenuto utile e di qualità, che al tempo stesso permetta ad Appvizer di vivere di questo contenuto. Ecco perché ti invitiamo a scoprire il nostro business model.   Per saperne di più
Consigli backgroundFoto per e-commerce: come fare la foto perfetta del tuo prodotto
Consigli
9 maggio 2022
Foto per e-commerce: come fare la foto perfetta del tuo prodotto
No sai come scattare la foto perfetta del tuo prodotto da inserire nel sito e-commerce? Non ti preoccupare, abbiamo pensato a te? Grazie a questo articolo, scoprirai tutti i tipi di scatto che esistono con tanto di guida per scattare la foto impeccabile che lascerà i tuoi clienti a bocca aperta.
Consigli backgroundAumentare le vendite e-commerce: una sfida da vincere
Consigli
5 maggio 2022
Aumentare le vendite e-commerce: una sfida da vincere
Vuoi aumentare le tue vendite e-commerce? Appvizer ti mostrerà in questo articolo le tecniche da utilizzare. Ti assicuroiamo che alla fine dell'articolo avrai tutte le chiavi in mano per aumentare il tuo fatturato con tanto di suggerimento software!
Consigli backgroundFunnel e-commerce: Come convertire un maggior numero di user?
Consigli
5 maggio 2022
Da utente a cliente: tutte le fasi per un funnel e-commerce impeccabile
Vuoi saperne di più su cos' è un funnel e-commerce e come ottimizzarlo e quali sono le strategie che utilizzano i tuoi concorrenti per ottimizzarlo? Inoltre, ti diamo anche qualche suggerimento di software che ti aiuterà a ottimizzare il tuo funnel e-commerce. Appvizer risponde alle tue domande in questo articolo !
Consigli backgroundE-commerce marketing: come avere una buona strategia?
Consigli
28 gennaio 2022
Marketing e-commerce: quali sono i segreti da svelare?
Vuoi saperne di più sull'e-commerce marketing ,su come avere una buona strategia? Apvvizer ti illumina in questo articolo dicendoti tutto sull'e-commerce marketing, come fare e come avere una strategia e-commerce di marketing digitale di successo!
Definizioni backgroundÈ possibile aprire un e-commerce senza partita IVA ?
Definizioni
8 dicembre 2021
E-commerce senza partita IVA una missione impossibile?
Vuoi aprire un e-commerce e ti chiedi se puoi farlo senza aprire una partita IVA? Appvizer ti spiega in questo articolo i limiti , i requisiti necessari e gli adempimenti amministrarivi per aprire un e-commerce.