Google Analytics: lo strumento che ti permette di tenere il tuo e-commerce sott’occhio

Da Miriam Koudia
Il 03/06/22
how-to backgroundGoogle Analytics: lo strumento che ti permette di tenere il tuo e-commerce sott’occhio

Gestire un e-commerce e assicurare la redditività del tuo business online non è affatto facile, per questo ti consigliamo di utilizzare strumenti che possono semplificarti la vita!

Sei alla ricerca di una soluzione per monitorare il funzionamento del tuo sito e intervenire in caso di criticità per migliorare le performance e ottimizzare il budget? Sei proprio nel posto giusto!

Appvizer risponde alle tue domande, ti dice tutto su come utilizzare Google Analytics e i vantaggi di ricorrere a questa soluzione.

Cos’è il tracking di Google Analytics?

Google Analytics è un software gratuito di web analytics erogato come servizio (SaaS, Software as a Service) da Google, accessibile sia da computer che da dispositivi mobili.

GA traccia e registra il traffico web e fornisce statistiche complete su:

  • il tempo trascorso dagli utenti;
  • come interagiscono con il tuo sito web/app;
  • il numero di utenti che si connette al tuo sito;
  • da quale nazioni gli utenti si connettono;
  • le pagine consultate.

In questo modo potrai ottenere un maggior numero d'informazioni sul tuo target audience.

Inoltre, potrai misurare il ROI di tutte le attività marketing implementate.

Come funziona Google Analytics?

Se non hai ancora un account dovrai innanzitutto crearlo. Per fare questo, ecco qui gli step da effettuare:

  1. cliccare su “creare un account”;
  2. inserire i “dati personali” (Nome, Cognome, Nome utente, Password, Data di nascita, Sesso, Cellulare, Indirizzo email attuale e Paese);
  3. cliccare su “passaggio successivo”;
  4. cliccare su “continua”.

Dopo aver creato il tuo account dovrai cliccare su “inizia a utilizzare Google Analytics” e “registrare il tuo sito web”.

Successivamente, vai nella sezione “configurazione dell’account” e dai un nome al tuo account. Siccome, da uno stesso account puoi gestire più siti, ti consigliamo, nel caso in cui tu debba gestire più di un sito, di suddividerli in categorie. Il massimo di siti che può contenere un solo account è 50.

Una volta terminata la configurazione esegui l’impostazione della proprietà, ovvero, inserisci il nome e l’URL nei relativi campi. Infine, dovrai scegliere la categoria adeguata.

kinsta@KINSTA

L’ultimo step che dovrai fare è quello di selezionare "Italia" nel menù a tendina sotto la voce “fuso orario dei rapporti”, e scegliere se si vuole consentire la condividere i dati Google Analytics: per fare ciò dovrai attivare la spunta accanto a “prodotti e servizi Google”, “benchmarking”, “assistenza tecnica” ed “esperto dell’account” e pigiare sul pulsante “ottieni l’ID di monitoraggio”. Infine, leggi i termini di servizio di Google Analytics e clicca sul pulsante “accetto” per concludere la registrazione.

Quali sono i vantaggi dell’e-commerce tracking di Google Analytics?

Se attivi il codice di monitoraggio su Google Analytics avrai a disposizione i dati relativi alle performance del tuo e-commerce.

Tra questi vantaggi ritroviamo:

  • il fatturato generato da ogni prodotto;
  • il fatturato totale;
  • il totale dei prodotti venduti;
  • la quantità di ogni prodotto venduto;
  • il tasso di conversione;
  • Il numero di visite al sito effettuate prima della decisione d’acquisto;
  • il valore medio degli ordini.

Questi dati sono consultabili grazie ai rapporti forniti da Google Analytics e per poterli vedere dovrai:

  1. accedere all’account Analytics;
  2. andare sulla tua vista;
  3. aprire Rapporti;
  4. selezionare Conversioni e poi E-commerce.

Cos’è il tracciamento delle conversioni?

Il tracking comprende diversi elementi: in primis il completamento di un'azione da parte dell’utente, dopo che il cliente abbia interagito con i tuoi annunci, se ad esempio effettua un acquisto o si registra alla newsletter. Quando l’azione completata dal cliente è redditizia, allora viene definita conversione.

Per poter monitorare le conversioni, dovrai innanzitutto creare un'azione di conversione nel tuo account di Google Ads.

E-commerce tracking: come funziona e perché è importante

L’e-commerce tracking permette ai report di Google Analytics di arricchirsi di metriche in grado di effettuare un'analisi di dati specifici su tutto il funnel di vendita.

Il fatto di poter monitorare tutte le transazioni effettuate, non solo ti permette di avere una visione completa sul tuo fatturato, ma ti permette anche di avere previsioni sulla situazione economica futura del tuo e-commerce.

Grazie all’e-commerce tracking non solo avrai una panoramica complessiva di tutto ciò che sta accadendo sul tuo e-commerce,

L’e-commerce tracking, oltre a garantire una panoramica complessiva di tutto quello che avviene sul tuo e-commerce, ti permette anche di analizzare il comportamento di acquisto e il comportamento di pagamento.

Perché è necessario avere strumenti per misurare l'audience?

La forza di Analytics è il fatto che permette di avere una panoramica sugli utenti che visitano il tuo e-commerce e il loro comportamento nel sito.

Grazie ad Analytics potrai capire il grado di fidelizzazione dei tuoi clienti: se i tuoi clienti ritornano sul tuo sito ciò significa che sono soddisfatti.

Analytics, in sostanza, ti permetterà di capire quali sono gli aspetti che dovrai migliorare e quali sono i tuoi punti di forza.

Google Analytics non è utile solo per questo, ma anche per altri aspetti in quanto potrai ottenere altre informazioni quali: l’età, la provenienza, il dispositivo utilizzato e tanto altro. Tutte queste informazioni potranno esserti utili sia per migliorare l’user experience del sito, ma anche per riflettere sulla tua strategia marketing e adattarla al tuo target.

Il fatto di migliorare il tuo e-commerce non necessariamente porta alla conversione; per questo utilizzare Analytics ti permetterà di compiere le azioni in base al comportamento degli utenti.

La realizzazione di una determinata azione, oggetto dell’obiettivo, è appunto una conversione.

Quali KPI dell'e-commerce dovrebbero essere monitorati in Google Analytics?

Gli indicatori forniti da Google Analytics ti permettono di analizzare tutto il traffico del tuo sito web e del tuo pubblico.

Per questo è importante conoscere i principali indicatori di performance (KPI) per misurare l'efficacia delle tue azioni. Tra questi troviamo:

1. Conversion Rate o Tasso di conversione

Questo indicatore mostra il rapporto tra il numero di visitatori e il numero di obiettivi raggiunti.

Ad esempio se su 300 persone che visitano la tua pagina contatti, solo 30 persone lo compilano, il tuo tasso di conversione sarà pari al 10%.

Se dopo aver fatto alcuni cambiamenti, il tuo tasso di conversione aumenta, allora vuol dire che c’è stato un miglioramento. Nel caso contrario dovrai rivedere la tua strategia per poter aumentare la percentuale degli utenti che si convertono.

Click Through Rate o Percentuale di click

Il Click Through Rate, chiamato anche CTR è utilizzato soprattutto per valutare l’efficacia delle campagne pubblicitarie.

Il CTR è il numero di clic ricevuti dal tuo annuncio diviso per il numero di volte in cui l'annuncio viene visualizzato: clic ÷ impressioni = CTR. Ad esempio, se hai 20 clic e 100 impressioni, allora il CTR è pari al 20%

Customer Acquisition Cost

Questo indicatore misura l'efficacia degli sforzi di marketing intrapresi e determina il numero di lead che possono essere acquisiti per fare un acquisto in un determinato periodo.

Qui, puoi calcolare il costo sostenuto per acquisire un cliente con il tuo sito web.

Una delle strategie che comunemente si utilizzano per abbattere i costi diacquisizione è di ottimizzare la Landing Page.

4. Tasso di abbandono

Il tasso di abbandono è la percentuale di persone che hanno abbandonato un processo prima di averlo terminato.

La formula per calcolare il tasso di abbandono è la seguente:

Tasso di abbandono = (numero di persone che non hanno completato l'obiettivo) /(numero di persone che hanno iniziato il processo) * (100).

5. Customer Lifetime Value (CLV)

Questa metrica ti permette di sapere il valore di un cliente durante tutto il periodo in cui resta tuo cliente.

Se sul tuo e-commerce hai un cliente che è restato per tre anni e quest’ultimo acquista un prodotto che costa 50 euro il suo CLV è di 150 euro.

7. Acquisti annuali

Grazie a questa metrica potrai sapere il totale degli acquisti effettuati da un determinato cliente in un anno. Questa metrica è molto seguita nei siti e-commerce.

8. Ritorno sull'investimento (ROI)

In termini concreti, quest'ultimo permette di confrontare gli investimenti tenendo conto delle somme investite e del guadagno (o della perdita). Ti permette di orientare le tue scelte a livello d'investimento per scegliere il più redditizio.

Il ROI offre la possibilità di valutare il rendimento di un investimento passato o attuale o di valutare il rendimento che un investimento futuro fornirà in un determinato periodo.

Ritorno sull'investimento (ROI)= (guadagno o perdita dell'investimento - costo dell'investimento) / costo dell'investimento.

Come sfruttare l’e-commerce Analytics per aumentare le vendite

Analizzare dal momento in cui i visitatori arrivano sul tuo sito fino al pagamento, l'intero viaggio dice molto sul loro comportamento. In questo modo potrai capire gli elementi che più interessano loro in modo da poter migliorare la user experience.

Infatti, grazie all’ e-commerce Analytics potrai individuare i prodotti che più interessano il tuo pubblico e mostrarli in primo piano.

Potrai inoltre capire se la quantità di vendita di un determinato prodotto è la stessa in tutti i mesi dell’anno.

In aggiunta a quanto detto in precedenza, in questo modo potrai attuare il Data Driven Marketing per poter aumentare la performance del tuo e-commerce: potrai analizzare i dati dell’intero e-commerce, oppure di una singola pagina o pop up.

Non dimenticare di analizzare la pagina di pagamento in questo modo potrai parametrizzare le cause che impediscono la conversione: la mancanza di opzioni di pagamento, le opzioni di spedizione limitate o problemi ad applicare le offerte promozionali nella pagina di pagamento, tutte queste sono cause che possono allontanare un acquirente dal tuo e-commerce.

Come hai potuto vedere, fare e-commerce Analytics è molto utile per diversi aspetti.

Non ti resta che metterti all’opera e approfittare di questo tool per migliorare la tua strategia. In bocca al lupo! 😛

La trasparenza è un valore fondamentale per Appvizer. Come media company, il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori un contenuto utile e di qualità, che al tempo stesso permetta ad Appvizer di vivere di questo contenuto. Ecco perché ti invitiamo a scoprire il nostro business model.   Per saperne di più
Consigli backgroundFoto per e-commerce: come fare la foto perfetta del tuo prodotto
Consigli
9 maggio 2022
Foto per e-commerce: come fare la foto perfetta del tuo prodotto
No sai come scattare la foto perfetta del tuo prodotto da inserire nel sito e-commerce? Non ti preoccupare, abbiamo pensato a te? Grazie a questo articolo, scoprirai tutti i tipi di scatto che esistono con tanto di guida per scattare la foto impeccabile che lascerà i tuoi clienti a bocca aperta.
Consigli backgroundAumentare le vendite e-commerce: una sfida da vincere
Consigli
5 maggio 2022
Aumentare le vendite e-commerce: una sfida da vincere
Vuoi aumentare le tue vendite e-commerce? Appvizer ti mostrerà in questo articolo le tecniche da utilizzare. Ti assicuroiamo che alla fine dell'articolo avrai tutte le chiavi in mano per aumentare il tuo fatturato con tanto di suggerimento software!
Consigli backgroundFunnel e-commerce: Come convertire un maggior numero di user?
Consigli
5 maggio 2022
Da utente a cliente: tutte le fasi per un funnel e-commerce impeccabile
Vuoi saperne di più su cos' è un funnel e-commerce e come ottimizzarlo e quali sono le strategie che utilizzano i tuoi concorrenti per ottimizzarlo? Inoltre, ti diamo anche qualche suggerimento di software che ti aiuterà a ottimizzare il tuo funnel e-commerce. Appvizer risponde alle tue domande in questo articolo !
Consigli backgroundE-commerce marketing: come avere una buona strategia?
Consigli
28 gennaio 2022
Marketing e-commerce: quali sono i segreti da svelare?
Vuoi saperne di più sull'e-commerce marketing ,su come avere una buona strategia? Apvvizer ti illumina in questo articolo dicendoti tutto sull'e-commerce marketing, come fare e come avere una strategia e-commerce di marketing digitale di successo!
Definizioni backgroundÈ possibile aprire un e-commerce senza partita IVA ?
Definizioni
8 dicembre 2021
E-commerce senza partita IVA una missione impossibile?
Vuoi aprire un e-commerce e ti chiedi se puoi farlo senza aprire una partita IVA? Appvizer ti spiega in questo articolo i limiti , i requisiti necessari e gli adempimenti amministrarivi per aprire un e-commerce.