SEO e-commerce: una competizione per la quale il tuo sito dovrà vincere il primo posto

Da Miriam Koudia
Il 12/05/22
how-to backgroundSEO e-commerce: come arrivare primi?

Aumentare la propria visibilità sui motori di ricerca è fondamentale se vuoi fare conoscere il tuo marchio. Grazie alla SEO potrai migliorare il posizionamento delle tue pagine e dei tuoi prodotti.

Come fare e perché utilizzare la SEO per e-commerce sono tutte domande alle quali rispondiamo in questo articolo.

Sebbene molti pensino che la SEO non abbia molti vantaggi, in realtà i frutti che potresti raccoglieresono numerosi. Senza dubbio la cosa più importante per fare vendita e-commerce non è solo la creazione del sito, ma anche la sua visibilità.

Premessa: non esiste una bacchetta magica per essere in prima posizione su Google, tuttavia vi sono alcuni strumenti che potrebbero aiutarti.

Cos’è la SEO?

SEO sta per Search Engine Optimization, e raggruppa tutte le attività che hanno l’obiettivo di favorire l’indicizzazione dai motori di ricerca dei contenuti di un sito web, o di un e-commerce.

Ogni volta che Google o altri motori di ricerca entrano nel tuo sito e-commerce, possono facilmente riconoscere i tuoi contenuti e collegarli a determinate parole chiave utilizzate dagli utenti quando effettuano una ricerca.

In altre parole, se il tuo sito è coerente con l’intento di ricerca degli utenti, il motore di ricerca lo mostrerà agli utenti che sembrerebbero essere interessati da questo tipo di contenuto.

In che modo la SEO può aiutare un e-commerce a vendere di più?

Come molti altri imprenditori, se hai un e-commerce, probabilmente, ti troverai di fronte a un settore super competitivo: vendere online non è affatto facile e apparire tra i primi risultati nei motori di ricerca lo è ancora di più. L’errore principale che fanno molti manager e-commerce è quello di voler creare tantissime pagine e sperare che una di queste si posizioni come prima nei motori di ricerca.

Se hai un e-commerce oggi non puoi più ignorare l’importanza di ottimizzare i tuoi contenuti per la SEO, perché il traffico che avrai sul tuo sito sarà uno strumento molto prezioso per acquisire nuovi clienti e aumentare le vendite.

Inoltre, gli utenti hanno tendenza a cliccare sui primi risultati che appaiono, è raro che passino alla seconda o alla terza pagina nei risultati dei motori di ricerca.

Essere tra i primi risultati è dunque un must have!

Come fare SEO per e-commerce in modo efficace

Premessa: se vuoi fare SEO e-commerce in modo adeguato, devi sapere sin dall’inizio che un sito e-commerce è diverso dai siti abituali su Internet, infatti oltre agli abituali principi necessari per fare SEO devi essere a conoscenza degli altri aspetti specifici ai siti e-commerce.

Scelta delle parole chiave

Fare la buona scelta delle parole chiave è opportuno se vuoi ottimizzare il tuo sito e-commerce. Per questo dovrai riflettere sull’intento di ricerca degli utenti, il volume di ricerca, ovvero il numero delle volte in cui una determinata parola chiave viene cercata, e la competitività per identificare poi le parole chiave.

Ottimizzare i principali Tag

Come anche nel caso di un sito generico, ottimizzare i tag principali è fondamentale anche per quanto riguarda gli e-commerce. Nota bene che il Tag title non deve essere molto lungo e non deve contenere la parola chiave principale.

Non di meno importanza è la meta description, che potrebbe permetterti di aumentare il CTR se sintetizzi in maniera efficace il contenuto della tua pagina. La meta description non ha un’influenza sul posizionamento.

Inoltre, dovrai inserire le parole chiave anche nell’URL delle pagine. Queste ultime devono essere brevi, ma parlanti, nel senso che devono essere in grado di sintetizzare il contenuto della pagina.

In aggiunta a quanto riferito in precedenza, l’utilizzo dei titoli H1, H2, H3 oltre a permetterti di avere un testo strutturato e organizzato, permette anche ai motori di ricerca di avere una maggiore rilevanza da parte dei motori di ricerca.

Scegliere una struttura semplice ed evitare i contenuti duplicati

La struttura dell’e-commerce dev’essere organizzata per essere intuitiva sia per gli utenti del tuo business, ma anche per gli spider del motore di ricerca in questione.

Se strutturi il tuo sito a silos, ovvero organizzando in macro e micro sezioni, potrai evitare i contenuti duplicati.

Inoltre, dovrai concentrarti anche sui backlink e sui link interni che devono essere in grado di guidare il percorso degli utenti e dei motori di ricerca.

Puntare su contenuti originali

Cerca di essere originale! Il tuo contenuto deve essere proposto in maniera diversa dai tuoi concorrenti, in questo modo potrai distinguerti da quest’ultimi. Cerca inoltre di proporre le schede prodotto in maniera diversa. Questo ti premierà e verrà valorizzato dai motori di ricerca.

Come attirare link di qualità?

Oltre alla SEO on site dovrai riflettere anche alla SEO off site; se i tuoi link non sono ottenuti in maniera naturale verrai penalizzato da Google per questo dovrai riflettere sulla loro qualità. I link in entrata devono essere coerenti con gli argomenti che proponi.

Come produrre contenuti di qualità?

Se vuoi adottare una strategia di content management di successo, dovrai assolutamente produrre contenuti di qualità. Questo ti permetterà di creare un engagement rate, ma anche di posizionarti correttamente sui motori di ricerca.

Per scrivere contenuti di qualità, non solo dovrai conoscere le regole del SEO copywriting ed effettuare ricerche sull’argomento sul quale scriverai,ma dovrai prendere in considerazione anche altri elementi:

  • creare un contenuto chiaro;
  • assicurarti dell’esattezza del contenuto proposto;
  • garantire una user experience positiva.

Qual è il segreto per la produzione di contenuti di qualità?

Innanzitutto, dovrai capire cosa si aspetta il lettore dal tuo articolo: solo in questo modo potrai proporgli un contenuto completo e adatto alle sue aspettative.

L’errore che molti fanno è quello di scrivere solo per essere ben posizionati sul motore di ricerca. Stai attento a non cascarci dentro! Un testo ben ottimizzato a livello SEO ma illeggibile non ha nessun valore. Se il tuo contenuto è completo e originale, sii sicuro che Google premierà i tuoi sforzi.

Nei paragrafi seguenti ti spiegheremo quali sono le strategie di content marketing da mettere in pratica, per produrre contenuti di qualità.

Ci raccomandiamo, leggi fino in fondo: ogni elemento è importante.

Studiare le ricerche degli utenti

Prima d'iniziare a scrivere un testo, dovrai capire che cosa si nasconde dietro a una determinata query. Per questo dovrai digitare la parola chiave nella barra di ricerca del motore. In questo modo potrai individuare la tipologia di risultati che compaiono in SERP, ovvero la pagina di risultati di ricerca, e capire l’intento di ricerca dei lettori.

Inoltre, dovrai conoscere l’utente e le tematiche che gli interessano di più per realizzare un contenuto web di qualità.

Gli strumenti che potranno aiutarti in tutto ciò sono: Google Trend, Google Suggest, Keyword Planner sono tutti strumenti gratuiti. Se invece sei alla ricerca di strumenti più specializzati, ci sono varie alternative a pagamento.

Seguire le regole della SEO copywriting

Una volta scelto l’argomento, la parola chiave principale e le keyword che sono collegate a essa, dovrai rispettare alcune regole. Le più importanti sono:

  • la scelta di un titolo che contenga la keyword principale;
  • l’utilizzo d'immagini coerenti con il contenuto e ottimizzate per la SEO;
  • l’impostazione della struttura del testo attraverso l’utilizzo di paragrafi con sottotitoli Heading Tag (H1, H2, H3 etc…);
  • l’ottimizzazione del Title e della Meta Description;
  • la creazione di una strategia di link building, usando link interni ed esterni di approfondimento.

Scrivere testi corretti, chiari e fruibili

I tuoi testi dovranno essere facilmente comprensibili, il linguaggio corretto senza errori di ortografia. Un altro elemento importante è la punteggiatura che dev’essere corretta.

Non dimenticare di mettere le parole chiave del tuo testo in grassetto e di utilizzare gli elenchi puntati per rendere la lettura fruibile.

Fornire un contenuto di qualità non significa solamente essere competenti in materia, ma anche essere in grado di fornire al lettore un contenuto comprensibile e una lettura agevolata.

Google premia i contenuti lunghi, in quanto presume che questi siano completi e non necessitino che il lettore cerchi un contenuto ulteriore per completare le informazioni mancanti.

Il tuo obiettivo è quello di aumentare il tasso di engagement!

Ottimizzare il contenuto

Siccome ci saranno sempre altri siti che cercheranno di posizionarsi prima di te, dovrai di volta in volta, rivedere i tuoi contenuti. Per questo dovrai aggiungere nuove parole chiave che potrebbero aiutarti nell’indicizzazione, ma anche paragrafi nei quali potresti approfondire alcuni argomenti relativi alla parola chiave sulla quale vorresti posizionarti.

Compiere queste azioni frequentemente è opportuno se vuoi essere il Top 1!

Quando per Google un contenuto è di qualità?

Google identifica un contenuto di qualità se questo risponde all’intento di ricerca dell’utente. Inoltre, se l’utente dopo aver visitato il tuo sito o blog trova la risposta alle sue domande senza la necessità di dirigersi verso un altro sito, per Google, questo è un contenuto di valore e lo renderà sempre più visibile in SERP.

Un altro elemento che Google prende in considerazione è il tempo di permanenza del lettore su una data pagina di un sito web, più questo tempo è alto, più il sito verrà valorizzato.

Per incentivare il tempo di permanenza dell’utente dovrai dunque migliorare la user experience, il sito dev’essere facilmente consultabile da qualsiasi dispositivo e la navigazione dev’essere facile e intuitiva.

SEO e User Experience

Per costruire le strategie SEO dovrai porre l’utente al centro; Google da molta importanza agli elementi che possono migliorare la User Experience.

I tempi in cui un sito web poteva essere indicizzato favorevolmente dai motori di ricerca con la semplice integrazione di alcune parole chiave all'interno del contenuto sono ormai finiti.L'evoluzione degli strumenti, grazie soprattutto al Machine Learning, ha reso le vecchie tattiche SEO quasi obsolete. Infatti, ora, vi sono altri fattori più rilevanti ci permettono di giudicare la qualità di un sito web: la UX (User Experience) è uno di questi.

Perché la UX, è importante per l’indicizzazione su Google?

L'obiettivo dichiarato di Google è quello di fornire risultati di ricerca personalizzati nel modo più semplice e veloce possibile per l'utente. Google aumenta l'importanza della UX nei suoi algoritmi;

L'esperienza utente o UX è ora centrale per il modo in cui Google valuta il tuo sito web e quindi la tua strategia SEO.

In poche parole, un sito web indicizzato che non rende facile agli utenti l'accesso alle informazioni che stanno cercando, sarà penalizzato da Google.

4 soluzioni semplici per ottimizzare la UX del tuo sito web

1 - Accelerare i tempi di caricamento del sito web

Il tuo sito Web non dev’essere lento per caricarsi.e un utente vede che la pagina impiega un'eternità a caricare perderà la pazienza e si dirigerà verso un altro sito che fornisce informazioni simili a quelle proposte dal tuo sito. Inoltre, Google ha integrato questo fattore nei suoi algoritmi: per questo migliorare la velocità di caricamento è fondamentale.

2 - Offrire contenuti ed elementi interattivi

Gli utenti sono sempre alla ricerca di esperienze più innovative e piacevoli sul web.

L'utente moderno è particolarmente attratto dai contenuti interattivi perché lo coinvolgono in una relazione con l'azienda. In questo modo aumenterai intelligentemente il tempo trascorso dagli utenti sul tuo sito web e verrai valorizzato da Google.

Tuttavia, il fatto di creare un sito interattivo, non dovrà influire sulla qualità del contenuto: l’utente che si connette sul tuo sito è soprattutto alla ricerca di un contenuto soddisfacente. Per questo dovrai trovare il giusto equilibrio tra interattività e rilevanza del contenuto

Altri elementi interattivi possono essere integrati nel sito web per migliorare l'esperienza dell'utente: un Chatbot, per esempio, è un vantaggio per l'utente e per l'azienda.

3 - Assicurarsi di avere un buon design

Con lo sviluppo dell'internet mobile e l'evoluzione del comportamento dei consumatori, l'aspetto reattivo di un sito web è essenziale. Garantire una navigazione piacevole e un facile accesso a tutte le informazioni del sito su tutti i dispositivi è molto apprezzato dagli utenti.

4 - Rinviare verso le altre pagine del tuo sito

L'integrazione di link rilevanti nel contenuto del tuo sito web serve a diversi scopi.

Prima di tutto, permette all'utente di visitare altre pagine del tuo sito, ma anche di avere un'informazione completa.

Inoltre, portare l'utente a navigare nel tuo sito e indirizzarlo verso altre pagine aumenta il tempo trascorso sul sito.

Come avrai potuto vedere in questo articolo ti abbiamo spiegato in dettaglio che cos’è la SEO, la sua utilità, come creare un content di qualità e l’importanza della user experience.

Ora che hai ottenuto tutte queste informazioni che ti permetteranno di guadagnare il primo posto nei motori di ricerca, non ti resta che metterti all’opera e dare il meglio di te stesso!

Buona fortuna!

La trasparenza è un valore fondamentale per Appvizer. Come media company, il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori un contenuto utile e di qualità, che al tempo stesso permetta ad Appvizer di vivere di questo contenuto. Ecco perché ti invitiamo a scoprire il nostro business model.   Per saperne di più
Consigli backgroundFoto per e-commerce: come fare la foto perfetta del tuo prodotto
Consigli
9 maggio 2022
Foto per e-commerce: come fare la foto perfetta del tuo prodotto
No sai come scattare la foto perfetta del tuo prodotto da inserire nel sito e-commerce? Non ti preoccupare, abbiamo pensato a te? Grazie a questo articolo, scoprirai tutti i tipi di scatto che esistono con tanto di guida per scattare la foto impeccabile che lascerà i tuoi clienti a bocca aperta.
Consigli backgroundAumentare le vendite e-commerce: una sfida da vincere
Consigli
5 maggio 2022
Aumentare le vendite e-commerce: una sfida da vincere
Vuoi aumentare le tue vendite e-commerce? Appvizer ti mostrerà in questo articolo le tecniche da utilizzare. Ti assicuroiamo che alla fine dell'articolo avrai tutte le chiavi in mano per aumentare il tuo fatturato con tanto di suggerimento software!
Consigli backgroundFunnel e-commerce: Come convertire un maggior numero di user?
Consigli
5 maggio 2022
Da utente a cliente: tutte le fasi per un funnel e-commerce impeccabile
Vuoi saperne di più su cos' è un funnel e-commerce e come ottimizzarlo e quali sono le strategie che utilizzano i tuoi concorrenti per ottimizzarlo? Inoltre, ti diamo anche qualche suggerimento di software che ti aiuterà a ottimizzare il tuo funnel e-commerce. Appvizer risponde alle tue domande in questo articolo !
Consigli backgroundE-commerce marketing: come avere una buona strategia?
Consigli
28 gennaio 2022
Marketing e-commerce: quali sono i segreti da svelare?
Vuoi saperne di più sull'e-commerce marketing ,su come avere una buona strategia? Apvvizer ti illumina in questo articolo dicendoti tutto sull'e-commerce marketing, come fare e come avere una strategia e-commerce di marketing digitale di successo!
Definizioni backgroundÈ possibile aprire un e-commerce senza partita IVA ?
Definizioni
8 dicembre 2021
E-commerce senza partita IVA una missione impossibile?
Vuoi aprire un e-commerce e ti chiedi se puoi farlo senza aprire una partita IVA? Appvizer ti spiega in questo articolo i limiti , i requisiti necessari e gli adempimenti amministrarivi per aprire un e-commerce.