Marketing digitale: 8 step verso il successo

marketing digitale

Perché e come implementare una strategia di marketing digitale? Con l'avvento di Internet nel nostro mondo moderno, è diventato essenziale per un'azienda incorporare la tecnologia digitale nella sua strategia di marketing.

Le aziende che scelgono di seguire la trasformazione digitale sono incoraggiate a ripensare la loro strategia Internet sia nella forma che nei contenuti, e ad apportare cambiamenti nella loro comunicazione di marketing e nella scelta degli strumenti che utilizzano.

Tuttavia, contrariamente a quanto si potrebbe pensare, avere un sito web e diversi account sui social network non è sufficiente per definire una strategia digitale completa con risultati concreti. Questo non può essere improvvisato: sfruttando appieno il potenziale della vostra brand identity ed evidenziandone gli elementi chiave, sarete in grado di realizzare una strategia ben congegnata.

Al di là della vostra semplice presenza sul web, sfruttate al meglio i trend digitali per rendere efficace la vostra strategia di marketing digitale e attirare, interessare e convincere i vostri futuri clienti. Questo articolo vi mostra quali azioni intraprendere per costruire la vostra strategia digitale e promuovere il vostro marchio sul web.

Selezione software

noCRM.io

noCRM.io
Soluzione efficace di gestione dei lead per i commerciali
Provalo Gratis
Vai alla scheda

SlimPay

SlimPay
Leader Europeo nei pagamenti ricorrenti per gli abbonamenti
Scopri di piu
Vai alla scheda

Optima-CRM

Optima-CRM
Innovativo software immobiliare CRM e vincitore globale 2018
Ottieni una demo gratuita
Vai alla scheda

Che cos'è una strategia di marketing digitale?

Strategia digitale vs. campagna di marketing digitale

Marketing digitale

Iniziamo con un piccolo recap, il marketing digitale, detto anche e-marketing o digital marketing, consiste nel promuovere un prodotto o servizio su Internet, attraverso diversi media (computer, tablet, mobile, ecc.) ad un pubblico mirato, utilizzando un insieme di strumenti, metodi e strategie.

Il marketing digitale si distingue in:

  • outbound marketing, che mira a raggiungere uno o più target attraverso strategie "push" (pubblicità online, banner, emailing, acquisto di database di contatti, ecc;)
  • inbound marketing, che attrae naturalmente i vostri target attraverso strategie "pull" (content marketing, SEO e SEA, contenuti video, pubbliche relazioni, influenza marketing, ecc.)

La strategia digitale: definizione e obiettivi

La strategia digitale, per dirla in parole povere, è una serie di azioni volte a raggiungere uno o più obiettivi definiti in un piano d'azione, come ad esempio:

  • aumentare il traffico verso il vostro sito web rispetto all'anno precedente,
  • aumentare il numero di conversioni sul vostro sito web e generare contatti di qualità e prospettive per il business,
  • migliorare la vostra visibilità online e la consapevolezza del marchio.

L'avrete capito, per costruire una strategia digitale di successo, dovete occuparvi del vostro marketing online, ma non è tutto. Una strategia digitale completa include anche una strategia di comunicazione digitale. Questo è fatto, ad esempio, da:

  • la definizione di una linea editoriale,
  • una strategia di social media con una rigorosa gestione della comunità,
  • messaggi semplici e chiari sul vostro sito web.

Allo stesso modo, gli obiettivi possono essere sia di marketing che di vendita, essendo i due obiettivi intrinsecamente collegati. Infatti, la creazione di azioni di marketing automation aiuta i vostri rappresentanti di vendita a generare e qualificare i contatti e a concludere gli affari più rapidamente.

La campagna di marketing digitale

Una campagna di marketing digitale è data dagli elementi costitutivi e dalle azioni che compongono la strategia. Questi vi permetteranno di raggiungere l'obiettivo definito. Ad esempio, potrete scegliere di lanciare una campagna condividendo alcuni dei vostri contenuti più interessanti o più popolari su un particolare social media, come Twitter o LinkedIn, per generare più lead (che può essere un elemento chiave della strategia).

Gli obiettivi di una campagna di marketing digitale

Con l'attuazione di campagne di marketing digitale di successo, sarete in grado di:

  • aumentare la visibilità del vostro marchio su Internet;
  • generare traffico sul vostro sito web;
  • migliorare l'esperienza utente;
  • ridurre il tasso di rimbalzo;
  • acquisire prospects;
  • migliorare le relazioni con i clienti;
  • sviluppare il content marketing per attrarre e interessare i consumatori target;
  • convertire i vostri visitatori.

Gli 8 passi di una strategia di marketing digitale di successo

Passo 1: Analizzate la situazione del mercato

Questa fase ha luogo prima dell'attuazione di una strategia digitale, prima di prendere qualsiasi decisione. Conoscere lo stato attuale del mercato vi permette di capire il vostro target e calibrare meglio le vostre aspettative, valutando la concorrenza. 

Si può così analizzare:

  • concorrenti e le loro pratiche,
  • comportamento dei consumatori,
  • tendenze del mercato,
  • le aree geografiche in cui è presente il vostro marchio.

💡 Valutare il contesto competitivo vi permette di sapere come posizionarvi rispetto ai vostri concorrenti, di definire il targeting e di iniziare a vedere il vostro progetto digitale sia dal punto di vista del marketing che della comunicazione.

Analisi SWOT: fare le giuste scelte strategiche

È essenziale condurre un'analisi SWOT per aiutarvi a definire chiaramente le vostre opzioni strategiche. Questo metodo, che si basa su quattro pilastri, vi permetterà di identificare i vostri punti di forza (Strengths) e di debolezza (Weaknesses), ma anche di individuare le opportunità di mercato (Opportunities) e le minacce esterne (Threats). 

analisi swot marketing digitale

© Strogoff.it

Esempi di domande che potreste porvi per completare questa analisi:

  • Come si posiziona la vostra azienda in termini di vendite?
  • Qual è la sua situazione rispetto alla concorrenza (considerando le sue quote di mercato, i suoi vantaggi di differenziazione, il suo posizionamento, ecc.)
  • Come definite l'immagine che state inviando indietro o che volete inviare al vostro target di riferimento?
  • La vostra offerta soddisfa un'esigenza del pubblico? Soddisfa le sue aspettative?

Più completa sarà la vostra analisi, più accurata sarà la vostra panoramica del mercato e più facile sarà per voi sviluppare una strategia di marketing digitale pertinente ed efficace.

Passo 2: Definire gli obiettivi

Al fine di preparare la vostra strategia, riunire i team e i manager dell'azienda per stabilire un percorso all'unisono. Si tratta di discutere gli obiettivi in un determinato periodo di tempo.

A seconda delle esigenze formulate in fase di analisi, sono possibili diversi obiettivi, tra cui:

  • Visibilità: sviluppo della consapevolezza del vostro marchio e della vostra presenza online,
  • Traffico: generazione di visite,
  • Lead: generazione di prospects, conversione,
  • Customer experience: migliorare l'esperienza del consumatore.

Definire anche le proprie aspettative per la strategia che si intende sviluppare: si tratta di un singolo prodotto o di un catalogo prodotti? Una gamma dell'azienda o l'intera offerta? 

Passo 3: Definire gli indicatori chiave di performance

I KPI (Key Performance Indicators) vi aiuteranno a misurare efficacemente le prestazioni. Ad esempio:

  • ranking SEO
  • il tasso di traffico generato sul tuo sito web
  • il tasso di conversione
  • del tempo trascorso sul vostro sito
  • ROI (ritorno sull'investimento)

Passo 4: Definire il proprio budget

Per quanto riguarda il budget, esso determinerà i mezzi che utilizzerete per raggiungere i vostri obiettivi. C'è un'ampia varietà di possibilità sul web, che hanno tutti i loro vantaggi e svantaggi, così come i loro costi. Sta a voi valutare quale investimento finanziario si adatta meglio alle vostre esigenze. Il vostro budget non è alto? non preoccupatevi ci sono tantissime soluzioni che con un piccolo budget offrono ottimi strumenti per crescere.

Passo 5: identificate la vostra persona

Per "buyer personas" si intende il gruppo target a cui è indirizzata la vostra offerta. Si tratta di conoscere fino in fondo quello che volete sia la "vostra persona", il cliente modello secondo variabili di ogni tipo che possono andare dall'età a le attività preferite durante il weekend. Non guardate ad un target generico ma puntate ad una persona precisa.

via GIPHY

Da dove partire per trovare la propria persona? Gli strumenti di analisi dei social network sono un ottimo punto di partenza. Per esempio date un'occhiata al vostro pubblico su Twitter analytics per esempio, Instagram analytics, o Facebook Insights. Ovviamente poi si possono effettuare dei sondaggi di diverso genere per approfondire lo studio; usate tutti gli strumenti che potete!

Passo 6: l'immagine che mostrate sul sito è adatta?

Il sito web è la vetrina del vostro marchio. Deve essere trattata con attenzione, perché è il primo punto di contatto non solo con potenziali clienti, ma anche con partner, fornitori e collaboratori. Tutti coloro con cui vi relazionerete esprimeranno un parere, seppur inconsapevolmente, su di voi guardando l'home page. Quando qualcuno viene a casa vostra non fate in modo che sia tutto al meglio? stesso discorso per il sito.

Anche il nome di dominio deve essere preso in considerazione, in quanto funge da porta d'accesso all'universo del vostro marchio.

Infine, a seconda dei vostri obiettivi, è importante pensare al formato della vostra presenza online: sito vetrina, sito e-commerce, marketplace, blog, ecc.

Passo 7: Action plan!

Bene dopo tutte queste fasi preparatorie siamo quasi al momento di agire: manca solo un action plan. Il piano d'azione deve essere in linea con il Customer Journey a seconda del suo progresso attraverso il funnel di conversione. Si tratta di definire quali leve devono essere attivate per ciascuna di queste fasi (acquisizione > conversione > ritenzione).

marketing funnel conversione customer journey

©Insidemarketing

Fase di acquisizione

Le domande da porsi: 

  • Il mio obiettivo è su Google? Mi affido a SEO/SEA se è redditizio nel mio modello di business;

  • Il mio target di riferimento è presente sui social network? Mi sto concentrando sullo sviluppo di contenuti su queste piattaforme;
  • Il mio gruppo target ha domande e necessita di informazioni? Mi sto concentrando sulle azioni di marketing inbound.

Fase di conversione

Le domande da porsi:

  • Voglio incoraggiare l'acquisto? Scommetto su UX (user experience), affiliazione, un comparatore, un mercato, ecc....;
  • Voglio guadagnare dei contatti? Scommetto su un modulo da compilare in seguito ai guadagni in entrata, o su un white paper da pubblicare nella pubblicità sui social network, ad esempio.

Fase di ritenzione

Voglio trattenere il mio pubblico attraverso:

  • newsletter? Punto sulla raccolta delle email ;
  • un servizio reso? Mi sto concentrando sullo sviluppo di applicazioni;
  • dal sentimento di appartenenza al marchio? Punto sui social network.

Quali media?

Il piano d'azione può essere progettato tenendo conto di 3 tipi di media e valutando quelli che meglio si adattano alla vostra strategia: 

  • Media a pagamento: leve di marketing a pagamento come gli annunci mirati di Google Adwords, influencer a pagamento, pagamenti pay-per-click, annunci sui social network come gli annunci di Facebook, affiliazione, ecc...;
  • Media di proprietà: I mezzi di vostra proprietà sul web, come il sito web, o blog, la vostra offerta di contenuti, gli account sui social network, ecc....;
  • Media guadagnati: vi permette di raggiungere il vostro target in modo organico, a costo zero: social network, citazioni del vostro contenuto o della vostra offerta su siti esterni, ecc.

La vostra strategia sarà basata su questi diversi media, a seconda delle vostre esigenze e del vostro budget definito a monte.

Passo 8: Scegliere le leve da attivare

A seconda del vostro piano d'azione e delle esigenze specifiche della vostra azienda, scegliete quali azioni attuare per raggiungere gli obiettivi che vi siete prefissati.

Optare per una strategia di referenziamento (SEO e SEA)

Una strategia di marketing digitale richiede il referenziamento! SEO, SEA o entrambi?

🤖 Search Engine Optimization, o SEO

Il SEO, o referenziamento naturale, ha lo scopo di ottimizzare le pagine del vostro sito web per essere lette dagli utenti Internet e viste da Google, che sceglierà se posizionarle sulla prima pagina dei risultati...oppure no. L'obiettivo finale è quello di aumentare il traffico verso il vostro sito web.

Quali sono i criteri da prendere in considerazione?

La strategia SEO deve sempre più integrare l'ottimizzazione mobile per essere efficace, soprattutto perché Google, che detiene una quota di mercato superiore al 90% in Italia, tiene sempre più conto di questo parametro nella sua classifica. Il design reattivo (visualizzazione ottimizzata su cellulari e tablet) non può essere fatto passare in secondo piano, con particolare riguardo al tempo di caricamento delle home page e delle landing page. Tutto dipenderà dagli usi e dalle abitudini del vostro gruppo target.

Per quanto riguarda il contenuto delle vostre pagine, assicuratevi di usare una semantica molto precisa con parole chiave prioritarie, meta tag ottimizzati, giocare con i link, ecc.

👀 Search Engine Advertising, o SEA

SEA, o referenziamento a pagamento, è un canale di marketing basato sulla pubblicità mirata nei motori di ricerca (più spesso, Google). Ogni annuncio corrisponde ad una parola chiave (utilizza Google Keyword Planner e Google Suggest per scegliere le parole chiave in base al volume di ricerca, alla concorrenza, alle offerte minime e massime), e ad un target predefinito e all'obiettivo dei click e delle lead attesi.

L'obiettivo? Dare al vostro marchio una rapida visibilità online.

La difficoltà della SEA? Questa leva richiede un monitoraggio regolare e accurato utilizzando i KPI definiti a monte per garantire il successo delle campagne e il ritorno sull'investimento. Una campagna SEA che non è tracciata (utilizzando Google Analytics, per esempio) o adattata è una campagna inutile.

Adottare una strategia di presenza sui social network

I social network e i media offrono una moltitudine di opzioni per promuovere i vostri contenuti e la vostra immagine di marca e quindi aumentare la vostra reputazione elettronica. Come veri amplificatori dei messaggi trasmessi dal vostro marchio, promettono grandi benefici per la vostra azienda. Vi aiuteranno a raggiungere diversi obiettivi: sviluppare la vostra reputazione, offrire un servizio post-vendita, fidelizzare i clienti o distinguervi dalla concorrenza.

L'efficacia dei social network è innegabile: grazie alla loro dimensione interattiva e sociale, sono i vettori di messaggi personalizzati e mirati. La loro principale risorsa: diffondere la tua aura in rete, creando una comunità che garantirà la tua notorietà e promuoverà l'impegno. I web influencer e gli utenti di Internet sono tra gli attori principali: hanno una percezione del vostro prodotto o servizio e riflettono la vostra immagine sulle reti.  Ovviamente, possono essere strumenti estremamente pericolosi; una parola fuori posto in un post che diventa virale e l'immagine può essere compromessa. Eccone un esempio, l'azienda non hai mai ufficialmente dichiarato una dichiarazione per chiarire:

epic fail social media

 

©techeconomy.it

 

La gestione della presenza e della visibilità su più canali contemporaneamente può richiedere molto tempo. Per semplificare il vostro compito, gli strumenti di gestione dei social network vi offrono un'intera gamma di funzioni, come :

  • il giorno prima,
  • l'interazione,
  • gestione delle pubblicazioni,
  • misure, rapporti, relazioni, ecc.

Affidarsi a delle piattaforme professionali è ormai essenziale nell'ambito di una strategia di marketing digitale, dato il crescente numero di utenti. Oltre a rafforzare la vostra presenza sul web, vi aiutano anche a trovare nuovi clienti e a costruire nuove partnership. Infine, ti permettono di conoscere meglio le tue prospettive e le loro abitudini.

Sviluppare una strategia di contenuto

Per interessare i vostri soggetti target, può essere intelligente, a seconda del tipo di offerta che state proponendo, implementare una strategia editoriale adattata per offrire contenuti rilevanti e di qualità al vostro pubblico di riferimento.

La tecnica di marketing inbound vi permetterà di attirare potenziali clienti potenziali sul vostro sito web. È sia una leva per la notorietà che per la generazione di lead qualificati. 

Il principio del marketing inbound è quello di portare fare arrivare da voi il cliente da solo piuttosto che cercarlo con azioni strategiche, che a volte si rivelano inutili. Infatti, l'idea principale è quella di interessare il vostro target di riferimento per generare lead qualificati piuttosto che raggiungere un pubblico troppo grande, che corrisponde meno alla vostra persona e avrà quindi porterà a meno conversioni.

Per fare questo, giocate con le regole della customer centricity: mettete il consumatore al centro della vostra strategia. Nella vostra pianificazione editoriale, definite gli argomenti da trattare, quando pubblicare e su quale canale. Adattate il tono e la forma del messaggio per renderlo il più appealing possibile promuovendo l'interazione: sondaggi, concorsi, domande alla vostra comunità, ecc. Incoraggiate il pubblico a reagire alle vostre pubblicazioni e a lasciare commenti. 

☝ A seconda dei propri obiettivi, è possibile raccogliere i contatti tramite moduli da compilare, ad esempio, ospitati su una landing page. Ciò comporta l'incoraggiamento del visitatore ad andare alla pagina in questione attraverso dispositivi di chiamata ad azione. Come fare? MDirector, software di email marketing, consente di creare landing page personalizzate per non lasciare nulla al caso

L'automazione del marketing e il lead nurturing per raggiungere i vostri obiettivi

Il lead nurturing consiste nel portare sottilmente la prospettiva alla proposta commerciale, sensibilizzandolo, informandolo e infine impegnandolo ad acquistare e quindi a chiudere la vendita.

È possibile ottimizzare tutti questi processi grazie all'automazione del marketing che permette di automatizzare le azioni di marketing da intraprendere (emailing, social network, lead nurturing, lead scoring, ecc.)

🛠️ E se fosse possibile risparmiare tempo durante la fase di ricerca dei lead, identificare rapidamente i giusti potenziali clienti e dedicare il proprio tempo a accompagnarli e rispondere alle loro obiezioni con argomenti commerciali rilevanti?

Ultimo consiglio: misurate le vostre prestazioni

Valutate i benefici...

Al fine di verificare che le azioni implementate stiano dando i loro frutti, è essenziale monitorare il customer journey e sfruttarne i benefici. L'uso dell'intelligenza artificiale può essere una scelta saggia per monitorare il comportamento dei visitatori del vostro sito e misurare in tempo reale il ROI delle vostre campagne. 

Analizzate i dati raccolti utilizzando i KPI definiti in precedenza, che sono strumenti per misurare e analizzare le azioni degli utenti di Internet, degli utenti e dei potenziali clienti. Ad esempio, guardando le pagine più visitate, scoprirete il contenuto che più interessa i vostri potenziali clienti. Uno degli strumenti più utilizzati a tal proposito è Google Analytics.

...per ottimizzare al meglio

Una volta implementata la strategia e analizzati i benefici, il processo viene ottimizzato. A seconda dei risultati, potrete osservare i margini di progresso che stanno emergendo. Ad esempio, si può decidere di adattare meglio il messaggio al target o alle migliori richieste del target.

Monitorando da vicino tutti i vostri indicatori, sarete meglio in grado di eseguire test, verificare l'impatto di un'azione, ecc. Poiché i dati degli strumenti più efficienti possono essere utilizzati immediatamente o in tempi molto brevi, il vostro processo di ottimizzazione sarà facilitato e reso più fluido. L'obiettivo finale è il continuo miglioramento dell'esperienza del cliente, seguendo sempre lo stesso filo conduttore: attrarre, interessare e convincere.

Come arrivare a ciò affidatevi a soluzioni di marketing automation complete e professionali per automatizzare tutte le vostre attività con un solo strumento come ad esempio Hubspot e Marketo

La migliore strategia digitale? La vostra!

In primo luogo, condurre un audit e definire le vostre esigenze sono i passi essenziali da compiere prima di entrare in funzione. Infine, per costruire una strategia efficace, qualunque siano le soluzioni che implementate, l'opzione migliore sarà sempre pianificare in anticipo ed essere pronti a differenti scenari.

L'approccio più rilevante rimane quello che sarà in linea con le vostre esigenze specifiche e più coerente con la vostra strategia aziendale. E voi? quali approcci adottate? lasciate un commento in calce!

 

Selezione software

Teamleader

Teamleader
CRM, gestione progetti e fatturazione in un solo strumento
Provalo gratis
Vai alla scheda

Bynder

Bynder
DAM, Raccolta fotografica e gestione dei contenuti per i pro
Saperne di più
Vai alla scheda
Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento