Contratto di lavoro: fac-simile e consigli di compilazione

Da Maxime Perotti
Aggiornato il 21 maggio 2021, pubblicato il agosto 2020
how-to backgroundContratto di lavoro: fac-simile e consigli di compilazione

State per procedere con la vostra prima assunzione e cercate un modello di contratto di lavoro per portare a compimento il processo in modo agevole e senza perdite di tempo?

Scaricate il nostro fac-simile di contratto di lavoro e seguite i nostri consigli per elaborare i vostri documenti senza errori.

Contratto di lavoro: cos’è?

Il contratto di lavoro è un documento legalmente vincolante che conferma l’esistenza di un determinato tipo di rapporto tra un datore di lavoro e un lavoratore.

I diversi tipi di contratto di lavoro

Tutti i contratti di lavoro subordinati, sono regolati in Italia dal CCNL (Contratti Collettivi nazionale del lavoro). IL CCNL determina le specifiche contrattuali per le singole categorie aziendali.

Vediamo insieme le diverse tipologie di contratto esistenti.

Il contratto di lavoro a tempo indeterminato

Il contratto di lavoro a tempo indeterminato non prevede una scadenza per la cessazione del rapporto tra lavoratore e datore di lavoro.

Teoricamente infinito, il contratto cessa nel momento in cui una delle due parti decide, secondo le modalità stabilite dalla legge, di porvi termine.

I riferimenti normativi alla base di questo contratto sono due:

  • Lo Statuto dei lavoratori (legge n. 300 del 20 maggio 1970): regola tutti i contratti a tempo indeterminato stipulati prima del 7 marzo 2015.
  • Il Jobs Act (legge n. 183 del 10 dicembre 2014): regola tutti i contratti stipulati dal 7 mazo 2015 in avanti.

Il contratto di lavoro a tempo determinato

Il contratto di lavoro a tempo determinato prevede una durata limitata, con un’eventuale possibilità di rinnovo.

La data di cessazione del contratto dev’essere indicata fin dall’origine, e non può superare i 12 mesi (prorogabile al massimo 4 volte e comunque senza superare la soglia di 24 mesi).

☝ Il contratto dev’essere obbligatoriamente redatto in forma scritta, a differenza di quanto avviene per il contratto indeterminato.

Condizioni di applicazione

Esistono delle condizioni di applicazione che le aziende devono rispettare per fare ricorso al contratto di tipo determinato. Queste sono le seguenti:

→ I lavoratori non possono superare la soglia del 20% dei lavoratori a tempo indeterminato.

→ Il contratto a tempo determinato può trasformarsi automaticamente in contratto a tempo indeterminato nel caso in cui:

  • L’attività lavorativa prosegua oltre la data di scadenza prefissata;
  • Vi sia un superamento del numero di proroghe massimo;
  • Sussista un rinnovo del contratto con tempistiche più brevi di quelle fissate dalla legge.

👉 Il contratto a tempo determinato è disciplinato dal Decreto legislativo n. 81/2015, modificato recentemente dal Decreto legge n. 87/2018.

Altre tipologie di contratto di lavoro

Esistono molte altre tipologie di contratti di lavoro, che necessitano dell’espressione formale scritta. Questi sono i contratti:

  • In somministrazione;
  • A chiamata;
  • A progetto;
  • Accessorio;
  • In apprendistato;
  • In tirocinio formativo e di orientamento;
  • Part-time.

☝️ Qualunque sia la durata, il contratto di lavoro riveste un’importanza fondamentale sia per il datore di lavoro, che per i dipendenti.

Esso, infatti, stabilisce il quadro della relazione professionale tramite le regole e le condizioni lavorative. Inoltre, esso definisce il ruolo, la durata, il luogo di lavoro, l’ammontare dello stipendio e l’orario lavorativo.

Ecco perché vi suggeriamo di curare nei minimi dettagli la sua redazione.

Modelli di contratto di lavoro gratuiti

Come supporto per la redazione di un contratto di lavoro adeguato e pertinente, potete fare uso dei nostri modelli di contratti di lavoro gratuiti e pronti alla compilazione. Scaricateli ora!

Come si scrive un contratto di lavoro?

Dati obbligatori

Per aiutarvi nella realizzazione di un contratto di lavoro adeguato, vi ricordiamo quali sono le clausole minime obbligatorie da inserire in esso:

  • Identità completa delle due parti;
  • Luogo di lavoro;
  • Data di inizio del rapporto di lavoro;
  • Durata del rapporto;
  • Inquadramento, livello, qualifica e mansioni;
  • Durata del periodo di prova (se previsto);
  • Importo iniziale della retribuzione e relativi elementi costitutivi;
  • Durata delle ferie retribuite;
  • Orario di lavoro;
  • Termini del preavviso in caso di recesso.

🧐 In linea di principio, è concessa abbastanza libertà per quel che riguarda le clausole inseribili nel contratto.

☝ Tuttavia, qualunque sia il tipo di contratto stipulato, tutte le voci devono essere in accordo con quanto stabilisce la legge o il contratto collettivo in vigore in azienda.

Se la redazione di una clausola non è conforme a questo principio, essa è considerata nulla.

Clausole facoltative

Tra le clausole facoltative, ma molto frequenti, citiamo:

  • I termini e le condizioni per il rimborso delle spese professionali;
  • La clausola di reperibilità;
  • La clausola di decadenza;
  • La delega di autorità;
  • La clausola del telelavoro;
  • La clausola di mobilità;
  • La clausola di esclusività;
  • La clausola di fedeltà;
  • La clausola di non concorrenza;
  • La clausola di protezione della proprietà intellettuale della società.

💡 Consultate regolarmente la convenzione collettiva da cui dipendete, poiché essa potrebbe influenzare la redazione del contratto e la stipula di alcune clausole obbligatorie o facoltative.

L’importanza dei software per gestire agevolmente i contratti di lavoro

Vi sarete sicuramente resi conto di quante conoscenze occorrano per stipulare un qualsiasi tipo di contratto di lavoro!

Per ovviare ad ogni difficoltà, è possibile affidarsi ad un avvocato. In questo modo, potrete essere sicuri di rispettare la legge e di essere protetti da qualunque tipo di infrazione. In alternativa, potete rivolgervi alla vostra federazione professionale, se ne siete membri.

Oppure, potreste utilizzare un software che vi supporti nell’implementazione di una gestione dematerializzata dei vostri contratti di lavoro.

👉 Una delle funzioni più importanti per semplificare la gestione dei contratti di lavoro è rappresentato dalla firma elettronica, che rende la stampa del tutto superflua e consente di concludere il percorso di assunzione anche con candidati a distanza.

La startup francese Yousign, ad esempio, è specializzata nella firma elettronica per qualsiasi tipo di documento (contratti di lavoro, preventivi, ecc.).

Un’altra funzione in cui la dematerializzazione è rilevante, riguarda l’elaborazione delle buste paghe.

GB web, software house italiana, permette di risparmiare molto tempo semplificando al massimo questa pratica.

Una terza funzione concerne la gestione dei documenti aziendali. In questo ambito, GlobalSearch è una soluzione che offre notevoli funzionalità (estrazione e analisi dati, classificazione informazioni, ecc.).

Contratto di lavoro > un documento giuridico fondamentale

Ricordatevi che il contratto tutela l’impiegato e il datore di lavoro allo stesso tempo.

Si tratta di un documento giuridico fondamentale per regolare qualsiasi rapporto professionale. Per questo, conviene prendersi il giusto tempo per redigerlo al meglio. Ogni contratto di lavoro può essere adattato alle necessità aziendali e redatto su misura per la professione offerta.

Tuttavia, bisogna prestare attenzione a rispettare tutte le clausole previste dalla legge! In caso di dubbi, affidatevi a specialisti che padroneggiano bene la materia. Così facendo, vi potrete, tra l’altro, concentrare su altre attività, come, ad esempio, l’On-boarding dei nuovi arrivati o sullo sviluppo della vostro business.

La trasparenza è un valore fondamentale per Appvizer. Come media company, il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori un contenuto utile e di qualità, che al tempo stesso permetta ad Appvizer di vivere di questo contenuto. Ecco perché ti invitiamo a scoprire il nostro business model.   Per saperne di più
Consigli backgroundTutti i segreti della Candidate Experience
Consigli
anno scorso
Tutti i segreti della Candidate Experience
Candidate Experience: cos'è e quale strategia applicare per migliorarla ed attrarre i migliori talenti in circolazione. La sua crescente rilevanza nell'era digitale e il suo impatto sull'employer branding.
Modello backgroundCome condurre un colloquio di lavoro?
Modello
anno scorso
Come condurre un colloquio di lavoro?
Tutti i candidati passano sempre ore per prepararsi per un colloquio, ma il reclutatore? quali sono le dritte da seguire? Lo svolgimento di un colloquio di lavoro è una fase chiave nella strategia di reclutamento di ogni azienda. Qualunque sia la tua posizione e le tue mansioni, potresti, nell'ambito della tua attività professionale, prestarti al gioco della selezione di un futuro collaboratore.
Consigli backgroundMobilità interna: una risorsa da sfruttare
Consigli
anno scorso
Mobilità interna: una risorsa da sfruttare
Mobilità interna: perchè è fondamentale per un processo di selezione del personale ottimale? Come funziona nel privato e nel pubblico? Quali vantaggi e svantaggi presenta?
Consigli backgroundEmployer branding: come veicolare un’immagine positiva
Consigli
anno scorso
Employer branding: come veicolare un’immagine positiva
Employer branding: che cos'è e quale strategia adottare per costruire e veicolare un'immagine positiva dell'azienda. Quali benefici apporta e perché è fondamentale per svolgere talent retention e talent acquisition al meglio.
Consigli backgroundCome sfruttare al meglio una job boards
Consigli
anno scorso
Come sfruttare al meglio una job boards
Il giusto candidato esiste, solo che per cercare i migliori talenti potrebbero essere necessari sforzi e imparare come pubblicare annunci di lavoro al meglio
Consigli background8 segreti per gestire la selezione del personale
Consigli
anno scorso
8 segreti per gestire la selezione del personale
La selezione del personale è un processo lungo e pieno di fasi delicate. Vediamo 8 step per un candidate journey fluido che porti all'assunzione e all'integrazione dei migliori talenti in azienda.
Consigli backgroundLe chiavi per la fidelizzazione dei clienti
Consigli
anno scorso
Come fare e-recruitment in 7 passi
L'e-recruiting significa accorciare le distanze quando si ricercano i talenti, semplificare i processi e ottenere migliori risultati con sforzi migliori. Vediamo qualche consiglio per sfruttare l'opportunità al meglio