Come realizzare una scheda prodotto perfetta?

Come realizzare una scheda prodotto perfetta?

E se vi dicessimo che una buona scheda prodotto rappresenta la principale leva di conversione per il vostro sito e-commerce?

Le vendite online, infatti, negli ultimi anni stanno registrando un vero e proprio boom, rivoluzionando completamente il processo di acquisto. Oggi, sempre più spesso i consumatori acquistano beni senza la possibilità di vederli in anticipo. Per questo motivo è necessario prestare particolare attenzione allo sviluppo delle schede prodotto.

Ma non è tutto.

Oltre a dover conquistare il consumatore, la scheda prodotto perfetta deve saper sedurre Google. Sarebbe un peccato redigerne una di qualità, per poi scoprire che questa non compare nei risultati di ricerca!

Con queste dinamiche da tenere a mente, come scrivere una scheda prodotto perfetta? Quale contenuto inserirci? come ottimizzarla per la SEO e quali trucchi utilizzare per migliorare il suo design?

In questo articolo troverete tutte le informazioni necessarie per la sua redazione. Sono certo che le vostre vendite online apprezzeranno.

 

Selezione software

monday.com

monday.com
La piattaforma più intuitiva per gestire progetti e squadre
Visita il sito
Vai alla scheda

Wrike

Wrike
Un affidabile software di project management
Inizia gratis
Vai alla scheda

Yousign

Yousign
La migliore soluzione per la firma elettronica dei documenti
Prenota una demo
Vai alla scheda

Che cos’è una scheda prodotto?

Si tratta di una pagina web di un sito di e-commerce contenente una serie di elementi utili per il cliente affinché:

  • capisca e visualizzi perfettamente il prodotto,
  • prenda conoscenza di tutte le informazioni logistiche,
  • sia invogliato ad acquistare.

Parallelamente, serve a portare l'utente nel vostro sito web utilizzando i risultati di referenziamento naturale.

Ecco alcuni software che vi possono essere utili per gestire le schede prodotto: Shopify, Quable e Channable.

Cosa deve contenere una scheda prodotto?

La sua struttura

Definire una struttura tipo di scheda prodotto risulta complesso. Infatti, i suoi contenuti variano molto a seconda dell’articolo venduto, del settore di attività, del branding e del cliente target.

Per questo motivo è importante, come prima cosa, selezionare in modo pertinente le informazioni da inserire nelle schede prodotto e valutare come strutturare il tutto.

Tuttavia, per facilitarvi il compito, ecco una panoramica di ciò che vi aspetta.

Gli elementi descrittivi

  • la fotografia,
  • il nome,
  • il prezzo,
  • la marca,
  • i diversi formati (colore, taglia, peso, ecc.),
  • la descrizione,
  • le istruzioni,
  • la manutenzione,
  • la composizione,
  • le caratteristiche tecniche,
  • un video, ecc.

☝️Non tutti devono essere presenti, dipende dal settore.

Gli elementi commerciali

  • il link per aggiungere al carrello, anche chiamato call to action (CTA),
  • il link per aggiungere ai preferiti,
  • le promozioni,
  • i prezzi originali prima dello sconto,
  • le recensioni dei clienti,
  • le proposte cross-selling (prodotti complementari),
  • le proposte up-selling ( prodotti più amati dai clienti),
  • fotografie di prodotti scattate da clienti, ecc.

Gli elementi logistici

  • il numero di articoli desiderati,
  • la disponibilità del prodotto,
  • il numero di articoli in magazzino,
  • le modalità di spedizione,
  • le tempistiche di spedizione,
  • le modalità di reso,
  • le modalità di garanzia,
  • le coordinate del servizio clienti, ecc.

Gli aspetti da considerare per una scheda prodotto efficace sono quindi numerosi. Tuttavia, uno in particolare riveste un’importanza capitale: la descrizione.

Come creare una scheda prodotto perfetta?

1. Scrivere una bella descrizione prodotto

La descrizione prodotto diffonde il vostro messaggio commerciale e deve invogliare il vostro utente a cliccare sulla call to action.

Sebbene non occorra essere scrittori raffinati, è bene prestare attenzione ai seguenti aspetti:

☑️ Evitate errori grammaticali! Tenete presente che molti consumatori rimangono ancora reticenti agli acquisti online. Non spaventateli ulteriormente con un sito che non veicola un’immagine seria e affidabile.

☑️ Non perdete di vista l’obiettivo principale: fornire tutti gli elementi essenziali per la comprensione del prodotto da parte del cliente.

☑️ Assicuratevi che il vostro testo sia arioso e ben strutturato. Gli elenchi puntati sono molto apprezzati.

☑️ Non usate un linguaggio commerciale troppo aggressivo. Si tratta di una strategia di vendita decisamente superata!

Utilizzate piuttosto l'arte del copywriting, che consiste nel mettere la vostra penna al servizio dell'azione che desiderate ottenere dall'utente:

  • usate lo storytelling. Raccontando una storia su un prodotto o su una marca, suscitate nel consumatore emozioni che aumentano la sua probabilità di portare a termine l’acquisto;
  • adattate il vostro linguaggio al target;
  • concentratevi sul cliente e sui suoi bisogni, anziché sul vostro prodotto;
  • Spiegate in che modo il vostro prodotto può rappresentare una soluzione ad un problema.

☝️Questo lavoro di redazione deve sempre essere armonizzato in ottica SEO, per aumentare la visibilità dei prodotti.

2. Come ottimizzare la scheda prodotto per la SEO

Occorre trovare un equilibrio intelligente tra ciò che l'utente desidera e ciò che Google trova. Per fare ciò, alcune pratiche utili per il referenziamento naturale di un articolo non sono valide per le schede prodotto. Una scheda prodotto troppo ricca di testo potrebbe infatti allontanare un potenziale cliente.

Ecco alcuni suggerimenti per ottimizzare in ottica SEO le vostre schede prodotto:

☑️ Create contenuto rilevante e di qualità: deve saper rispondere alle necessità dell’utente. Mettetevi nei suoi panni per definire quali sono le informazioni che desidera conoscere prima di effettuare un acquisto.

☑️ È essenziale offrire contenuti unici. Evitate i copia-incolla presi dai siti di fornitori e competitor.

☑️ Scrivete un testo di almeno 300-400 parole

☑️ Curate il vostro meta title. Fornisce a Google informazioni preziose sul tipo di contenuto presente. Allo stesso tempo, appare sulla pagina dei risultati (SERP), e quindi incoraggia l'utente a cliccare.

Per questo dovete inserire nel titolo la parola chiave principale (di solito il nome del prodotto, oppure la marca) ed eventualmente una secondaria.

☑️ Curate la meta description. Questo breve testo, che compare sotto il titolo nella SERP, deve invogliare l’utente a cliccare.

☑️ Inserite la parola chiave nell’URL.

☑️ Strutturate il vostro testo tramite titoli (H1, H2, ecc). Grazie a questi, Google identifica più agevolmente i contenuti dei paragrafi.

☑️ Ripetete più volte la parola chiave nel testo...senza però esagerare! Google non apprezza contenuti troppo ottimizzati, a scapito della qualità di lettura.

☑️ Create un filtraggio interno al vostro sito. Ad esempio inserendo un link verso una scheda prodotto complementare, o verso un articolo del vostro blog.

☑️ Infine, ricordatevi di rinominare le immagini inserendo la parola chiave nell’alt text.

Grazie a questi consigli, dovreste ora essere in grado di redigere una perfetta scheda informativa del prodotto. Ma che dire della sua forma?

3. Realizzare una scheda prodotto di design

Applicate un responsive design

È fondamentale assicurarsi che il sito della scheda prodotto si adatti graficamente ed automaticamente al dispositivo con cui il contenuto web viene visualizzato.

Sarebbe un peccato se un potenziale cliente scegliesse la concorrenza solo perché il vostro sito non viene visualizzato correttamente su uno smartphone!

Scegliete con cura le vostre immagini

Prestate molta attenzione a foto e immagini del prodotto. È il primo elemento che un utente nota.

Le foto devono essere:

  • di qualità eccelsa,
  • di una dimensione adatta,
  • scattate su sfondo neutro, o in un ambiente che valorizzi il prodotto.

💡 Potete proporre più immagini prese da angolature diverse (ad esempio per dei vestiti). Infine l’opzione zoom, che permette di visualizzare anche i dettagli, è molto apprezzata.

Curate la visualizzazione

Selezionare un font, una dimensione ed un colore del testo che evidenzino le informazioni sulla scheda del prodotto, pur rimanendo coerenti con l'immagine del vostro marchio.

Inoltre, abbiamo visto che un testo troppo lungo spaventa l’utente. Per questa ragione un sistema a schede è un’ottima soluzione: il cliente deve cliccare sulla scheda per vedere solo il contenuto che gli interessa.

Curate la disposizione della vostra scheda prodotto

Prendersi cura della disposizione significa mettere gli elementi giusti al posto giusto, sempre con l'obiettivo di far venire la voglia di acquistare al consumatore:

  • gli elementi importanti, come la Call to Action (CTA) o i vostri punti di forza ( velocità di consegna, spedizione gratuita, ecc.) dovrebbero sempre trovarsi in alto. È preferibile farli apparire sopra il piè di pagina, vale a dire la linea virtuale che segna il fondo della pagina visualizzata prima di scorrere;
  • un equilibrio complessivo della scheda prodotto. Se un elemento domina su un altro (ad esempio un’immagine troppo grande) ci deve essere un motivo;
  • Se necessario, organizzate la vostra pagina in blocchi, in modo da separare armoniosamente le informazioni di diverso tipo.

Lavorate la vostra graphic charter

La graphic charter della vostra scheda prodotto deve riflettere la vostra identità, la natura dei vostri prodotti e le aspettative del vostro target.

Ad esempio: il nero ed un design elegante richiamano lo chic, mentre i colori pastello e la tipografia infantile mettono in risalto i prodotti per bambini.

💡 Talvolta, delle icone o delle illustrazioni hanno un impatto maggiore rispetto al testo. Pensateci!

Facilitate la navigazione

L’utente apprezza un sito intuitivo, con una user experience di livello:

  • dategli la possibilità di risalire alla categoria superiore con un semplice clic, grazie ad un filo di arianna (breadcrumb);
  • posizionate il menù e la barra di ricerca in modo che il cliente possa trovarli agevolmente.

Esempio di scheda prodotto ben congeniata

Vi mostriamo ora le nostre impressioni su una scheda prodotto per una macchina del caffè Lavazza. Cliccate qui per vederla.

Ecco alcune caratteristiche vincenti:

  • La macchina del caffè è riprodotta tramite una rappresentazione 3D virtuale manovrabile con il mouse. È possibile cliccare su tutti i pulsanti presenti sulla macchina per conoscere tutte le funzionalità previste;
  • La funzione zoom permette di visualizzare anche i più piccoli dettagli;
  • La panoramica delle tre diverse tonalità è ben progettata. Inoltre, ogni volta che si seleziona un nuovo colore, la foto del prodotto viene aggiornata;
  • Un solo clic a forma di cuoricino permette di aggiungere il prodotto tra i preferiti;
  • Grazie a 4 diverse schede, il testo occupa poco spazio e la scheda prodotto risulta ariosa;
  • Sono presenti le recensioni degli utenti in fondo alla pagina.

Esempio di scheda prodotto Lavazza

© Lavazza

Un’esperienza clienti sempre più coinvolgente

Come avrete capito, le schede prodotto del vostro catalogo online devono essere particolarmente curate, sia nei contenuti che nella forma.

Costruiteli con la stessa cura che dareste all'allestimento della vetrina e degli scaffali di un negozio fisico, perché l'obiettivo è tanto informare quanto ispirare.

Per questo motivo vi consigliamo di pensare prima di tutto alla soddisfazione del consumatore. L'estetica, l'ergonomia e la qualità delle informazioni sono tutti strumenti al servizio di questo obiettivo.

E perché non considerare di migliorare ulteriormente la customer experience del cliente attraverso tecnologie quali il 3D e la realtà aumentata?

Selezione software

Kizeo Forms

Kizeo Forms
Utilizza un'unica soluzione e approfitta di molti vantaggi!
Free Trial
Vai alla scheda

Optima-CRM

Optima-CRM
Innovativo software immobiliare CRM e vincitore globale 2018
Ottieni una demo gratuita
Vai alla scheda

Finom

Finom
La soluzione di fatturazione elettronica
Provalo per €0
Vai alla scheda
Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento