Creare un blog: guida completa per avere successo

Come creare un blog di successo

Come creare un blog di successo

Perché e come creare un blog?

Finalmente avete deciso di lanciarvi nel fantastico mondo del blogging! Che sia per passione o per realizzare un blog professionale, sapete quanti passaggi sono necessari per la sua realizzazione?

Dovete trovare un host, scegliere un nome di dominio, individuare il miglior CMS (Content Management System) e creare un sito. A questo punto, siete pronti per la creazione e la gestione dei contenuti. Infine, potete lavorare sul referenziamento naturale.

Non sapete da dove partire per creare un blog?

Grazie alla nostra guida, scoprite come gestire il processo al meglio.

Selezione software

Webmecanik

Webmecanik
Soluzioni di marketing in Cloud per un marketing relazionale
Visit Website
Vai alla scheda

OnCrawl

OnCrawl
Crawler tecnico SEO per aprire la scatola nera di Google
Inizia gratis
Vai alla scheda

Yousign

Yousign
La migliore soluzione per la firma elettronica dei documenti
Prenota una demo
Vai alla scheda

Perché creare un blog?

Per dare visibilità al vostro sito internet

Il blog è uno strumento potente e efficace per guadagnare visibilità. Quando si pubblica un nuovo articolo, l’algoritmo di Google si accorge che il sito è attivo ed entra in azione. Il traffico aumenta grazie ad un effetto positivo in termini di referenziamento. Questo meccanismo è tanto più efficace se gli articoli redatti sono qualitativamente validi.

Inoltre, gli articoli possono essere condivisi sui vari social network (Instagram, Facebook, Linkedin, Twitter, ecc.).

Infine, un sito attivo ricco di contenuti recenti contribuisce ad aumentare la credibilità del blog agli occhi degli utenti.

Per mostrare la vostra expertise

La conoscenza approfondita del vostro core business costituisce un grande punto di forza per vendere al meglio. Gli articoli di blog rappresentano un supporto immediato ed economico che vi permette di esprimervi sugli argomenti che giudicate più utili. I lettori, influenzati dagli articoli, potrebbero iniziare a considerarvi un esperto della materia di cui trattate.

Per ottenere nuovi clienti con l’inbound marketing

Il blog rappresenta un vero e proprio pilastro per qualsiasi strategia di inbound marketing.

L’idea? Il contenuto del vostro blog vi permette di attrarre un traffico di qualità, vale a dire degli utenti potenzialmente interessati alle soluzioni che proponete. In altri termini, i visitatori entrano nel primo stadio dell’imbuto di conversione (conversion funnel) grazie al vostro contenuto di qualità, appositamente pensato per il vostro target.

Una volta che il potenziale cliente si trova sul vostro blog, occorre incitarlo a “passare all’azione” inserendo una Call To Action (CTA). Ad esempio chiedendo di lasciare le sue coordinate o di prendere un appuntamento.

Qual è il miglior sito per creare un blog gratuito?

Creare un blog con Wix

Wix offre una vasta gamma di funzionalità personalizzabili, specificatamente pensate per il blogging, come la gestione dei commenti e la programmazione degli articoli. Scegliete il design del vostro blog tra oltre 500 modelli e sviluppate un blog su misura per voi.

💰 Gratuito: ✅

⭐️ Punto di forza: molto intuitivo

👎 Non fa per voi se: volete vendere dei prodotti

Creare un blog con WordPress

Wordpress è il leader incontrastato dei CMS presenti sul mercato:

In tutto il mondo, un sito su 3 utilizza la piattaforma WordPress

Fonte: W3Techs, gennaio 2019

Utilizzare Wordpress offre un gran numero di vantaggi, in primis quello di disporre di un repertorio di risorse online vastissimo (articoli, tutorial, formazioni, ecc.). Così, risulta molto semplice risolvere un problema in autonomia oppure trovare suggerimenti per ottimizzare il blog.

Se un numero elevato di siti web si affidano a questo CMS, è perché si tratta di un prodotto affidabile e di qualità. In particolare, Wordpress offre un'affidabilità notevole anche per i progetti più complessi, con una vasta gamma di plug-in ricchi di funzionalità interessanti.

💰 Gratuito: ✅

⭐️ Punto di forza: Le possibilità sono infinite (o quasi)

👎 Non fa per voi se: necessitate di funzionalità avanzate tramite plug-in

Creare un blog con Blogger

Blogger è una piattaforma realizzata da Google. Si tratta anche in questo caso di una soluzione affidabile e dotata di caratteristiche interessanti. Oltre a una grande possibilità di personalizzazione, spicca la possibilità di integrazione con Google AdSense. Automatizzando l’inserimento di pubblicità sui propri articoli, guadagnare con un blog non è mai stato così semplice!

💰 Gratuito: ✅

⭐️ Punto di forza: integrazione con Google AdSense

👎 Non fa per voi se: non siete in grado di risolvere problemi tecnici in autonomia

Come creare un nuovo blog

Step n°1: scegliete il vostro target

Potrebbe essere allettante iniziare a scrivere su un argomento che vi appassiona e che padroneggiate in maniera ottimale. Di solito questa è la ragione che spinge le persone alla creazione di un blog personale.

Tuttavia, se volete creare un blog professionale, vi consigliamo di scegliere prima di tutto un target di utenti con un problema da risolvere.

Step n°2: definite la linea editoriale

La vostra linea editoriale è l’elemento che contribuisce a definire la personalità del vostro blog e la coerenza dei vostri contenuti. Un blog coerente è fondamentale per:

  • risultare credibile agli occhi dell’audience,
  • per guidarvi nella scelta dei temi degli articoli e nella loro redazione,
  • per aiutarvi nelle vostre scelte ( ad esempio per i tipi di partnership accettati).

Per definire la linea editoriale, vi suggeriamo di provi 5 domande:

  • Qual è il mio obiettivo? Qual è la ragion d’essere del blog? Qualche esempio di scopo possibile:
    • promuovere soluzioni 100% naturali per pulire gli interni,
    • spiegare agli uomini come prendersi cura della loro barba,
    • vendere delle formazioni su come creare un e-commerce di successo,
    • aumentare le visite al proprio sito, ecc.
  • A chi mi rivolgo? Come abbiamo visto nella sezione precedente, identificare un target di riferimento è fondamentale. Giunti a questo punto, disponete normalmente di tutte le informazioni necessarie per individuare la giusta marketing persona.
  • Di cosa voglio parlare? Provate a dettagliare maggiormente i diversi argomenti che volete affrontare per rispondere alla problematica (o alle problematiche) riscontrata dal vostro target.
  • Come mi rivolgo alla marketing persona? Occorre realizzare un compromesso per un tono adatto al target selezionato e al contempo fedele alla linea editoriale. Quest’ultima, è costituita dal tono, dal vocabolario, dalle immagini, dal taglio editoriale e dalla lunghezza degli articoli.
  • Quando mi devo rivolgere al mio target? Una cadenza regolare è molto apprezzata dalla comunità Internet. Tendenzialmente, più articoli vengono pubblicati, più il numero di visite aumenta. Fate però attenzione a mantenere sempre un certo standard qualitativo in tutti gli articoli.

Step n°3: scegliete il CMS adatto per voi

Come abbiamo visto nella sezione precedente, è importante scegliere il CMS a seconda del vostro obiettivo, delle vostre competenze e risorse.

Step n°4: scegliete il nome di dominio

Il nome del dominio è più importante di quanto sembri. Ecco gli elementi da considerare per la vostra scelta:

  • un nome facile da ricordare. Può essere utile avere qualche nozione in scienze cognitive per scegliere il proprio nome di dominio. Come stabilire se un URL è semplice da ricordare? Dovreste sapere che il cervello umano ricorda le combinazioni di parole esistenti e correlate più facilmente di un nome inventato di sana pianta;
  • un nome corto e facile da digitare su smartphone. Non sottovalutate il potenziale mobile-friendly del vostro dominio. Digitate il nome del vostro URL via smartphone prima di sceglierlo per verificare la facilità d’esecuzione;
  • includete delle parole chiave. Questa strategia può accelerare il referenziamento e dimostrarsi una scelta vincente.
  • verificate che il nome del dominio non corrisponda a un marchio registrato. Fate attenzione, onde evitare problemi giuridici.
  • scegliete l’estensione di dominio più adatta. Come districarsi tra .com, .eu, .it .co, .tech, ecc.?

    In questo mare di estensioni, se non è troppo caro, noi vi suggeriamo di preferire il sempreverde .com. Altrimenti, scegliete in funzione dei Paesi in cui volete essere presenti, al vostro budget e al vostro settore di attività.

Step n°5: scegliete l’hosting

Come qualsiasi sito Internet, anche il vostro blog deve essere ospitato su un server per poter funzionare. Tra i più noti figurano 1&1 e Aruba, ma ne esistono molteplici, ciascuno con le sue specificità, i suoi vantaggi e i suoi inconvenienti.

Step n°6: create e installate il vostro sito

Ecco il tutorial per le piattaforme che vi suggeriamo, per una guida step by step:

Step n°7: il referenziamento

Il referenziamento è una disciplina che richiede lavoro, pazienza...e una conoscenza di diversi trucchi per raggiungere la prima pagina dei risultati di ricerca Google.

Come monetizzare con un blog

Scrivete un ebook

Scrivere un ebook rappresenta un mezzo relativamente semplice per guadagnare.

  1. Scrivete su un problema preciso riscontrato dal vostro target. Fornite informazioni interessanti, parlate della vostra esperienza e proponete soluzioni concrete;
  2. Curate il design. Se i vostri clienti lo stampano, dovranno avere l'impressione di avere tra le mani un vero e proprio libro. Colori, foto, diagrammi: utilizzate tutti gli strumenti che avete a disposizione per rendere piacevole la lettura;
  3. Convertite il libro in formato PDF;
  4. Dopo il pagamento, indirizzate i vostri clienti verso una pagina con un link PDF da scaricare, oppure inviateglielo via email.

Proponete delle formazioni online

Così come per gli ebook, cercate di capire come potete aiutare la vostra comunità su un problema specifico.

Per scegliere l’argomento più pertinente, spulciate tra gruppi Facebook, forum, commenti ai vostri articoli, ecc.

Proponete dei servizi di consulting o di coaching

Il blog rappresenta una splendida vetrina per mettere in mostra la vostra expertise. Alcune aziende potrebbero essere interessate per proporre ai dipendenti dei corsi di formazione su misura.

Scrivete degli articoli pensati specificatamente per target interessati a questo tipo di servizi.

Proponete un servizio in abbonamento

Offrite un servizio di qualità alla vostra comunità in cambio di un abbonamento mensile o annuale. Il vantaggio di questo business model è dato dal fatto che ogni vendita può potenzialmente portare entrate per diversi mesi o anni. Si può trattare ad esempio di un contenuto esclusivo ( podcast, newsletter, ecc.), di un accesso a una piattaforma, a un forum o a un gruppo, ecc.

Sfruttate la pubblicità

Alcuni strumenti consentono di mostrare degli annunci sul vostro sito web e di essere pagati in base al numero di clic. Si tratta di un metodo semplice per guadagnare. Tuttavia, occorre una certa quantità di traffico per iniziare a generare un buon reddito tramite questa fonte. Rimane comunque un ottimo complemento, dato che non richiede alcuno sforzo supplementare

Esistono 2 mezzi per proporre pubblicità su un blog:

  • tramite uno strumento come Google Ad Sense,
  • tramite la pubblicità diretta. In questo caso integrate gli inserti pubblicitari dopo una negoziazione diretta con le aziende. In generale, questo metodo è molto più remunerativo.

Per incitare i visitatori a cliccare, è importante:

  • selezionare delle pubblicità pertinenti, in linea con la tematica del blog;
  • non esagerare con la quantità di pubblicità;
  • svolgere qualche A/B test sugli annunci per vedere quali performano meglio in termini di clic o di conversioni.

👉 Sappiate però che sempre più utenti utilizzano dei software che bloccano le pubblicità, rendendo questa strada più complessa.

Fate affiliate marketing

Si tratta di uno dei modi più comuni per i blogger per generare denaro.

L’affiliate marketing consiste nel promuovere un prodotto o un servizio e nell'essere remunerati attraverso una commissione su ogni vendita generata

Una volta definito il target, pubblicati articoli interessanti e riunita una comunità, siete legittimati a proporre servizi e prodotti che potrebbero interessare i lettori.

Come trovare i prodotti da vendere?

  • Amazon propone un programma di affiliazione. Il suo punto di forza risiede nella vasta scelta di prodotti e partner, che massimizza le vostre possibilità di trovare i prodotti più adatti al vostro target.
  • Delle piattaforme di affiliate marketing specializzate.
  • Potete anche contattare il venditore di un prodotto direttamente o tramite il suo programma di affiliazione, se ne ha uno.

Consigli per un affiliate marketing efficace

Un buon prodotto di affiliate marketing corrisponde a:

  • un prodotto che avete testato,
  • che fornisce un valore aggiunto alla vostra community,
  • un prodotto con una commissione alta,
  • con un costo elevato.

Ricordatevi inoltre di…

  • non scrivere troppi articoli sui prodotti in questione per non stufare i lettori;
  • essere trasparenti quando si parla di prodotti affiliati,
  • scrivere articoli completi e affidabili per risultare credibili.

Realizzate una strategia di Influence marketing

Un’azienda o un imprenditore potrebbe decidere di remunerarvi per parlare di un prodotto o di un servizio in un articolo. Requisito per interessare le aziende è, ovviamente, quello di avere un audience elevata.

Vendete dei prodotti tramite e-commerce

Non è raro che i blogger si avventurino nella vendita e-commerce creando un proprio marketplace.

Se utilizzate un CMS che propone questa funzione, potete integrare direttamente uno store e-commerce nel vostro blog (spesso grazie a un plug-in). In alternativa, potete avvalervi di una piattaforma come Shopify, e inviare gli utenti verso i prodotti dal blog.

Guadagnare da vivere con un blog: è davvero possibile?

Creare un blog non è mai stato così facile, ed è ormai alla portata di tutti.

Utilizzando le giuste strategie, disponete di ottime possibilità per generare guadagni grazie al blog.

Ma, sul piano pratico, è davvero possibile vivere solamente con un blog?

Sono pochi i blogger che riescono nell’impresa, dato che:

  • è un attività che richiede molto tempo, difficile da svolgersi parallelamente ad un altro impiego;
  • occorre distinguersi dalla concorrenza, essere apprezzato al contempo dai motori di ricerca e dai lettori, e convertire le visite in clic o in vendite;
  • alcune nicchie generano meno denaro di altre. Sono gli ambiti legati alla salute, allo sviluppo personale e al business quelli più redditizi.

Il cammino sarà lungo e dovete essere perseveranti e ingegnosi.

Un giorno, forse, diventerete un grande blogger!

Selezione software

N2F

N2F
Dematerializzazione e conservazione a norma delle note spese
Prova Gratuita
Vai alla scheda

monday.com

monday.com
La piattaforma più intuitiva per gestire progetti e squadre
Visita il sito
Vai alla scheda

Kizeo Forms

Kizeo Forms
Utilizza un'unica soluzione e approfitta di molti vantaggi!
Free Trial
Vai alla scheda
Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento