Contratto di lavoro fac simile: le tipologie e gli elementi essenziali

Contratto di lavoro: fac-simile da scaricare

Contratto di lavoro: fac-simile da scaricare

State per procedere con la vostra prima assunzione e cercate un modello di contratto di lavoro per portare a compimento il processo agevolmente?

Scaricate il nostro fac-simile di contratto di lavoro e seguite i nostri consigli per elaborare i vostri documenti senza errori.

Selezione software

Yousign

Yousign
La migliore soluzione per la firma elettronica dei documenti
Prenota una demo
Vai alla scheda

Optima-CRM

Optima-CRM
Innovativo software immobiliare CRM e vincitore globale 2018
Ottieni una demo gratuita
Vai alla scheda

Finom

Finom
La soluzione di fatturazione elettronica
Provalo per €0
Vai alla scheda

I diversi tipi di contratto di lavoro

Tutti i contratti di lavoro subordinati, sono regolati in Italia dal CCNL (Contratti Collettivi nazionale del lavoro). IL CCNL determina le specifiche contrattuali per le singole categorie aziendali.

Il contratto di lavoro a tempo indeterminato

Il contratto di lavoro a tempo indeterminato non prevede una scadenza per la cessazione del rapporto tra lavoratore e datore di lavoro.

Teoricamente infinito, il contratto cessa nel momento in cui una delle due parti decide, con modalità stabilite dalla legge, di porvi termine.

I riferimenti normativi alla base di questo contratto sono due:

  • lo Statuto dei lavoratori (legge n. 300 del 20 maggio 1970): regola tutti i contratti a tempo indeterminato stipulati prima del 7 marzo 2015.
  • il Jobs Act (legge n. 183 del 10 dicembre 2014): regola tutti i contratti stipulati dal 7 mazo 2015 in avanti.

Il contratto di lavoro a tempo determinato

Il contratto di lavoro a tempo determinato prevede una durata limitata, con un’eventuale possibilità di rinnovo. La data di cessazione del contratto dev’essere indicata fin dall’origine, e non può superare i 12 mesi (prorogabile al massimo 4 volte e comunque senza superare la soglia di 24 mesi). Inoltre, il contratto dev’essere obbligatoriamente redatto in forma scritta, a differenza di quanto avviene per il contratto indeterminato.

Esistono dei limiti che le aziende devono rispettare per fare ricorso a questo tipo di contratto: i lavoratori a tempo determinato non possono superare la soglia del 20% dei lavoratori a tempo indeterminato. Inoltre, se alcune condizioni non sono rispettate, questo tipo di contratto può trasformarsi automaticamente in contratto a tempo indeterminato:

  • nel caso in cui l’attività lavorativa prosegua oltre la data di scadenza prefissata,
  • in caso di superamento del numero di proroghe massimo,
  • in caso di rinnovo del contratto con tempistiche più brevi di quelle fissate dalla legge.

Il contratto è disciplinato dal Decreto legislativo n. 81/2015, modificato recentemente dal Decreto legge n. 87/2018.

Le altre tipologie di contratto di lavoro

Esistono molte altre tipologie di contratti di lavoro, che necessitano per forza della forma scritta:

  • in somministrazione,
  • a chiamata,
  • a progetto,
  • accessorio,
  • in apprendistato,
  • in tirocinio formativo e di orientamento,
  • part-time.

☝️ Quale che sia la sua durata, il contratto di lavoro riveste un’importanza fondamentale per il datore di lavoro e per i dipendenti: stabilisce il quadro della relazione professionale tramite le regole e le condizioni lavorative; Inoltre, definisce il ruolo, la durata, il luogo di lavoro, lo stipendio e l’orario.

Ecco perché vi suggeriamo di curare nei minimi dettagli la sua redazione. Qui sotto, potete scaricare i nostri modelli di contratti di lavoro pronti da compilare.

Modelli di contratto di lavoro gratuiti

Scoprite i nostri modelli di contratto di lavoro.

Contratto di lavoro a tempo indeterminato

Contratto di lavoro a tempo determinato

Suggerimenti per la redazione

Dati obbligatori

Per aiutarvi nella realizzazione di un contratto di lavoro, vi ricordiamo quali sono le clausole minime obbligatorie da inserire in esso:

  • identità completa delle due parti;
  • luogo di lavoro;
  • data di inizio del rapporto di lavoro;
  • durata del rapporto;
  • inquadramento, livello, qualifica e mansioni;
  • durata del periodo di prova (se previsto);
  • importo iniziale della retribuzione e relativi elementi costitutivi;
  • durata delle ferie retribuite;
  • orario di lavoro;
  • termini del preavviso in caso di recesso.

🧐 Quale che sia il contratto stipulato, le clausole devono essere almeno altrettanto favorevoli rispetto a quanto stabilito dalla legge o dal contratto collettivo in vigore in azienda. Se la redazione di una clausola non è conforme a questo principio, essa è considerata nulla.

Clausole facoltative

Tra le clausole facoltative, ma molto frequenti, citiamo:

  • i termini e le condizioni per il rimborso delle spese professionali,
  • la clausola di reperibilità,
  • la clausola di decadenza,
  • la delega di autorità,
  • la clausola del domicilio e/o del telelavoro,
  • la clausola di mobilità,
  • la clausola di esclusività,
  • la clausola di fedeltà,
  • la clausola di non concorrenza,
  • la clausola di protezione della proprietà intellettuale della società.

💡Consultate regolarmente la convenzione collettiva da cui dipendete, poiché potrebbe influenzare la redazione del contratto e la stipula di alcune clausole obbligatorie o facoltative.

L’importanza dei software per gestire agevolmente i contratti di lavoro

Vi rendete conto di quante conoscenze occorrano per stipulare un contratto a tempo indeterminato o a tempo determinato?

Potete affidarvi a un avvocato per essere sicuri di rispettare la legge e di essere protetti, oppure potete rivolgervi alla vostra federazione professionale, se ne siete membri.

Oppure, potreste utilizzare un software che vi supporti nell’implementazione di una gestione dematerializzata dei vostri contratti di lavoro.

Una delle funzioni più importanti per semplificare la gestione dei contratti di lavoro è rappresentato dalla firma elettronica, che rende la stampa del tutto superflua e consente di concludere il percorso di assunzione anche con candidati a distanza.

La startup francese Yousign, ad esempio, è specializzata nella firma elettronica per qualsiasi tipo di documento (contratti di lavoro, preventivi, ecc.).

Un’altra funzione in cui la dematerializzazione è rilevante, riguarda l’elaborazione delle buste paghe.

GB web, software house italiana, permette di risparmiare molto tempo semplificando al massimo questa pratica.

Una terza funzione concerne la gestione dei documenti aziendali. In questo ambito, GlobalSearch è una soluzione che offre notevoli funzionalità (estrazione e analisi dati, classificazione informazioni, ecc.).

Una redazione dei contratti ottimale

Ricordatevi che il contratto tutela al tempo stesso l’impiegato e il datore di lavoro,

Prendetevi il tempo per redigere al meglio e affidatevi a specialisti che padroneggiano bene la materia. Così, vi potete concentrare sull’onboarding dei nuovi arrivati e sullo sviluppo della vostra attività.

Selezione software

Wrike

Wrike
Un affidabile software di project management
Inizia gratis
Vai alla scheda

Webmecanik

Webmecanik
Soluzioni di marketing in Cloud per un marketing relazionale
Visit Website
Vai alla scheda

N2F

N2F
Dematerializzazione e conservazione a norma delle note spese
Prova Gratuita
Vai alla scheda
Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento