La metodologia agile vs waterfall: quale scegliere?

di Giorgia Frezza, il 28/01/21
agile-vs-waterfall

Qual è la cosa più importante in un progetto?

Ogni progetto scrum può essere diviso in due fasi chiave: pianificazione e gestione. Tuttavia, l'elemento più importante in qualsiasi progetto è il suo risultato.

Non importa quali development methodology (metodologie di sviluppo) si usano, il risultato finale è il metro di misura di tutto il lavoro fatto. Si rivela essenziale, quindi, per un’impresa trovare l’approccio più in sincronia con l’organizzazione aziendale e le esigenze di produzione.

Per questo motivo, oggi Appvizer analizza insieme a voi due metodologie differenti e le mette a confronto.

Poi spetta a voi scegliere quale si adatta meglio alla vostra impresa.

La metodologia Waterfall

Origini

The waterfall model (il modello a cascata), documentato nel 1970 da Royce, è stato il primo modello di product life cycle documentato pubblicamente. Il modello a cascata è una versione divenuta popolare del modello del ciclo di vita di sviluppo dei sistemi alla base dell'ingegneria del software.

Definizione

Il modello waterfall (“a cascata”) è un approccio lineare di project management, dove i requisiti degli azionari della società e del cliente sono raccolti all'inizio del progetto. In seguito viene redatto un piano di progetto sequenziale che ha l’obiettivo soddisfare tali requisiti. Il modello waterfall è così chiamato perché ogni fase del progetto confluisce nella successiva, esattamente come una cascata.

È una metodologia accurata e strutturata che esiste da molto tempo grazie al suo funzionamento preciso. Alcune delle industrie che usano regolarmente il modello waterfall includono l'edilizia, l'IT e lo sviluppo di software.

I diagrammi di Gantt sono lo strumento preferito dai project manager che lavorano con il metodo a cascata. L'uso di questo diagramma permette di mappare le sottoattività, le attività interdipendenti e ogni fase del progetto mentre si muove attraverso il ciclo di vita del progetto.

Vantaggi e svantaggi della metodologia waterfall

Vantaggi

Svantaggi

Utilizzo di una struttura chiara. La metodologia waterfall si concentra su un insieme preciso e definito di fasi. I team devono completare un'intera fase prima di passare a quello successiva. Quindi se ci sono ostacoli al completamento, sono subito visibili.Difficoltà nell’apportare cambiamenti. La metodologia, nella sua forma tradizionale, non lascia quasi mai spazio a cambiamenti o revisioni inaspettate. Un cambiamento improvviso dei parametri del progetto potrebbe rendere inutile gran parte del lavoro che avete fatto fino a quel punto, con un conseguente ritardo delle deadline.
La progressione del metodo Waterfall è intuitiva e non richiede certificazioni o formazioni specifiche per i project manager o i dipendenti.Esclusione del cliente o dell’utente finale. Essendo un processo interno, la metodologia Waterfall si concentra poco sull'utente finale o sul cliente coinvolto in un progetto. I clienti spesso vogliono essere coinvolti durante un progetto, aggiungendo opinioni e chiarendo ciò che vogliono.
Determinare in anticipo gli obiettivi finali. Una delle caratteristiche del metodo a cascata consiste nel rispetto dell’obiettivo stabilito all’inizio. I team lavorano sin da subito conoscendo il traguardo finale.Testing phase alla fine del progetto.

Lasciare la fase di test per ultima è rischioso. Il progetto ha probabilmente richiesto molto tempo per essere completato, quindi grandi revisioni potrebbero causare ritardi significativi.

Accurato trasferimento di informazioni. L’approccio Waterfall è per definizione metodico, quindi richiede un passaggio accurato di informazioni da una fase all’altra.

La metodologia Agile

Origini

La filosofia agile inizia a comparire negli anni ‘90. Ma è nel 2001 nello Utah quando nell’ambito di un incontro tra degli sviluppatori software, che si è trovata la metodologia agile come risposta alla rigidità degli approcci tradizionali.

Definizione

The Agile project management è una metodologia di sviluppo iterativo che valorizza la comunicazione umana e il feedback, che evolve insieme al cambiamento e sulla base dei risultati di lavoro.

In questo modello, le attività di sviluppo e di test sono ricorrenti. Questo processo permette una maggiore comunicazione tra clienti, il development team (“gli sviluppatori”), i project teams (“i manager”) e i tester.

I 4 principi della metodologia agile

  1. Gli individui e le interazioni al posto dei processi e degli strumenti
  2. Software performanti piuttosto che una documentazione eccessiva
  3. La collaborazione con il cliente è preferita alla negoziazione dei contratti
  4. Essere reattivi al cambiamento piuttosto che attenersi strettamente a un piano di lavoro

Vantaggi e svantaggi dell’ agile approach

Vantaggi

Svantaggi

Una maggiore flessibilitàNecessità di avere un’estrema chiarezza degli obiettivi
Un migliore lavoro con i propri clientiRichiede una maniera di lavorare che si scontra con le mentalità più tradizionali
Tutte le parti collaborano costantementeDifficoltà a lavorare con i clienti più tradizionalisti
Uno sviluppo sostenibileDifficoltà nel prevedere costi, tempo e risorse all'inizio del progetto
Riduce gli errori e aumenta la qualitàDifficoltà nel misurare i progressi perché la metodologia agile si sviluppa in base agli incrementi
Minori possibilità di terminare i compiti in ritardo
Migliore visibilità dell’avanzamento del progetto

I due metodi a confronto

Agile

Waterfall

Separa il ciclo di vita di sviluppo del progetto in sprintIl processo di sviluppo è diviso in fasi distinte e ben organizzate
Segue un approccio legato all’incremento del volume d’affariè un processo di progettazione sequenziale.
La metodologia Agile è nota per la sua flessibilità.Waterfall è una metodologia di sviluppo strutturata, quindi la maggior parte delle volte può essere abbastanza rigida.
Può essere considerata come una raccolta di molti progetti diversiLo sviluppo del prodotto sarà completato come un unico progetto
è un metodo abbastanza flessibile che permette di cambiare i requisiti di sviluppo del progetto anche se la pianificazione iniziale è stata completata.Non c'è possibilità di cambiare i requisiti una volta che lo sviluppo del progetto inizia.
La fase di test è rivista dopo ogni sprintLa fase di test si verifica solo alla fine del progetto.
La metodologia Agile segue un approccio di sviluppo iterativo. Quindi le fasi di pianificazione, sviluppo, creazione del prototipo possono apparire più di una volta.Tutte le fasi di sviluppo del progetto sono completate una volta
Lo sviluppo agile è un processo in cui ci si aspetta che i requisiti cambino e si evolvano.Il metodo è ideale per progetti che hanno requisiti definiti e cambiamenti non previsti.
Il focus è sul cliente finale: quindi il prodotto evolve e cambia in base alle richieste e ai bisogni del cliente.Il focus è sul progetto e sulla sua realizzazione
è più adatta per team piccoli ma specializzati in un settore. I differenti team devono, quindi, avere un elevato grado di coordinamento e sincronizzazione.è più adatta per team grandi con diverse sottocategorie. Non prevede, quindi, prevede la sincronizzazione/coordinazione di team differenti.
La metodologia Agile funziona eccezionalmente bene con i contratti a misura. Può aumentare lo stress negli scenari a prezzo fissoRiduce il rischio nei contratti a prezzo fisso in quanto ci si accorda sul rischio all'inizio del processo
Insieme ai products owner, ogni giorno i requisiti del progetto vengono aggiornatiAttraverso il business plan, vengono creati i requisiti per lo svolgimento del progetto, prima ancora del suo inizio
I membri del team Agile sono intercambiabili, di conseguenza, lavorano più velocemente. Non c'è anche bisogno di project manager perché i progetti sono gestiti da tutto il teamNel metodo a cascata, il processo è sempre lineare quindi, il project manager gioca un ruolo essenziale durante ogni fase dello sviluppo del processo

E voi, qual è il migliore per la vostra azienda? Lasciateci la vostra risposta nei commenti.