UI: che cos'è la User Interface e differenze con la User Experience

UI: definizione e consigli per una User Interface ottimale

UI: definizione e consigli per una User Interface ottimale

UI, abbreviazione di User Interface, è un concetto strettamente connesso con quello di User Experience (UX).

Pertanto, è impossibile definire l’UI senza prima parlare dell’UX, dato che questi due concetti rappresentano un tutt’uno e fanno parte della stessa strategia di digital marketing.

In che modo l’interfaccia utente migliora la User Experience? Che cosa differenzia UX e UI?

Vediamolo insieme.

Che cos’è l’UI?

UI: cosa significa concretamente?

La User Interface corrisponde all’interfaccia utente dal punto di vista visivo, senza prendere quindi in considerazione tutto ciò che si cela dietro la realizzazione di un sito web o di un’applicazione.

La UI permette di mettere in relazione piattaforma e utente, senza che esso debba passare per i linguaggi di programmazione : tramite clic su link, menu e tasti, l’utente comanda delle azioni, come una sorta di vetrina che semplifichi la complessità della tecnologia che c’è dietro.

L’importanza della User Interface design

È quindi evidente come la progettazione della User Interface non riguardi solo l’estetica, anche se questa rimane molto importante. L’obiettivo è la creazione di un design funzionale, gradevole esteticamente, efficace ed in grado di suscitare emozioni nell’utente.

Per un funzionamento web ottimale, l’UI si occupa dei seguenti aspetti:

  • posizionamento dei contenuti,
  • navigazione web,
  • posizionamento menu,
  • scelta e stile delle immagini, delle animazioni e dei video,
  • scelta dei colori, tipografia e pulsanti.

L’UI riguarda principalmente il web design, ma deve anche rispondere ai bisogni marketing e di comunicazione del brand (storytelling). Inoltre, la disciplina tocca anche gli ambiti di psicologia e di project management.

Dieter Rams, UI designer per Braun, ha stabilito le regole da seguire per avere dei siti e app user friendly:

  • innovazione,
  • utilità,
  • estetica,
  • comprensibilità,
  • discrezione,
  • onestà,
  • durabilità,
  • attenzione ai dettagli,
  • minimalismo,
  • environment friendly.

Ecco la User Interface progettata da Satispay, la popolare App italiana per i pagamenti da smartphone:

UI di Satispay

© Satispay

Differenza tra UX e UI

Talvolta impropriamente usate come sinonimi, possiamo dire che l’UX non corrisponde all’UI, ma che quest’ultima fa parte della User Experience. Tra le altre cose, infatti, la User Interface contribuisce alla creazione di una buona esperienza utente.

In altre parole, l’UX riguarda l’architettura e la disposizione di una pagina o di un’App. Invece, la UI riguarda l’aspetto grafico che le pagine web e le applicazioni devono avere agli occhi degli utenti.

User Experience e User Interface sono quindi complementari e devono operare in simbiosi per creare un sito o un’App sia funzionale a livello operativo che piacevole dal punto di vista estetico.

UI designer: ruolo e funzioni

Solitamente, nelle aziende più piccole, l’esperto di User Interface gestisce anche la User Experience. Il mestiere è nato con l’aumentare della complessità grafica e la crescente interattività delle pagine web.

In breve, l’esperto UI è incaricato di:

  • studiare il percorso clienti, l’ergonomia e l’architettura delle informazioni;
  • considerare e valutare le aspettative dei clienti;
  • spiegare le idee agli sviluppatori web,
  • concepire dei modelli di interfaccia semplici, robusti, estetici e sicuri;
  • scegliere gli strumenti migliori e i più adeguati componenti grafici.

Tra le qualità richieste per svolgere questa funzione spiccano l’empatia - per saper mettersi nei panni dell’utente - e la conoscenza grafica.

Le tendenze in voga nel 2020

Per vendere i vostri prodotti, occorre puntare su un design user-centered.

Si tratta di un approccio al web design che si concentra sulle esigenze e le aspettative degli utenti finali.

Ecco i punti chiave per implementare questa strategia:

  • personalizzazione: per essere user-centered,
  • minimalismo: less is more! Gli utenti richiedono tempi di caricamento delle pagine sempre più rapidi,
  • animazioni: per aumentare l’engagement degli utenti,
  • realtà aumentata: sempre più apprezzata, ecc.

La scatola degli attrezzi dello User Interface designer

La genesi del progetto

Ecco i primi passi da realizzare:

  • una ricerca di mercato (benchmarking) per capire le abitudini, i bisogni e i comportamenti del vostro target;
  • una ricerca sulle ultime tendenze UI per riflettere sulla costruzione della propria identità visiva;
  • una lettura delle indicazioni comunicate dal Product Owner (specifiche tecniche, esigenze del cliente, ecc.);
  • uno studio sulla struttura ad albero del sito o dell’applicazione;
  • un audit ergonomico, nel caso in cui il prodotto web già esista.

Durante la creazione dell’interfaccia

1) Il Product Owner, o l’UX designer, fornisce all’esperto UI un pre-modello molto semplice formato dai blocchi di contenuto e/o dagli spazi previsti sull'applicazione, senza considerazioni estetiche.

👉 Adobe creative cloud è una soluzione perfetta per creare sia la User Experience che la User Interface.

2) L’UI designer procede quindi con l’elaborazione del wireframe, un modello funzionale che schematizza con maggiore dettaglio le zone e le componenti dell’interfaccia utente.

👉Se in questa fase spesso si disegna il prototipo con carta e penna, Marvel App vi permette di fotografare i vostri disegni cartacei per trasporli all’interno del software di progettazione.

3) A questo punto si elabora un modello ancora più avanzato, chiamato mock-up.

Vengono prodotte più iterazioni (o versioni), in base al riscontro ottenuto dai clienti o dal datore di lavoro.

👉 Mockplus Cloud è un software sviluppato da un’azienda cinese ricco di funzionalità utili.

4) L’ultimo step concerne la prototipazione. L’interfaccia viene testata dagli utenti e/o dagli investitori, così da raccogliere quanti più feedback utili per lo sviluppo del prodotto.

Il prototipo permette di:

  • ottimizzare l’ergonomia,
  • padroneggiare lo sviluppo software,
  • simulare il funzionamento di un sito web, secondo gli obiettivi prestabiliti,
  • validare gli elementi grafici,
  • stimare tempi e costi per lo sviluppo.

Una User Interface di qualità per sedurre gli utenti

L’interfaccia rappresenta una vetrina importante per fornire da subito una buona impressione agli occhi degli utenti.

Si tratta quindi di una carta da giocare al meglio, per stabilire un legame forte nei confronti di una clientela sempre più esigente e volatile.

Se è fondamentale che i vostri contenuti e la vostra offerta soddisfino le aspettative dei clienti, è evidente che un sito web e/o un’applicazione intuitivi e ben progettati siano altrettanto importanti.

Ora che avete letto i nostri consigli, siete pronti per progettare una User Interface di qualità!

Commenti sull'articolo

Aggiungi un commento